(Storia vera) Due sorelle, programmate per vincere

Oggi voglio mostrarti la storia di queste due sorelle.

Così poi puoi farti tu stesso la tua opinione e decidere con la tua testa se è vero che la programmazione mentale INFLUENZA o NO la tua vita.

Guarda subito il video (storia vera)
Accendi le casse e clicca su Play

P.S. Naturalmente la soluzione che io suggerisco per programmare la tua mente è qui

C’è un modo diverso di vedere le cose

Commenti

commenti

93 Risposte a “(Storia vera) Due sorelle, programmate per vincere”

  1. Le “macchine biologiche” delle sorelle Williams sono eccezionali, ma ancora più importante la bravura di loro padre a curare l’aspetto coordinativo nel momento più propizio della nostra esistenza, dai 5-6 ai 12 anni dove il nostro cervello è pronto ad acquisire abilità complesse. Importante anche l’amore del padre per le figlie e le sue geniali intuizioni nella metodologia dell’allenamento. Con queste premesse è stato facile arrivare gradualmente a quegli strepitosi successi. Quello che voglio dire è che il destino di un campione è già scritto, basta trovare l’ambiente e le condizioni favorevoli per ottenere maieuticamente quello che si vuole. Per noi, comuni mortali, comunque l’approccio metodologico che proponi è molto utile per tirar fuori tutte le nostre potenzialità. Leggerò con interesse il tuo libro, che ho appena ordinato. Saluti

  2. Ogni anima ha il proprio destino, e incarnandosi è chiamata a realizzarlo.
    La voglia straordinaria di riscatto ha portato questo padre a immaginare e creare un futuro diverso per le proprie figlie, come educatrice e counselor credo che il dovere degli adulti è di accompagnare la crescita dei bambini per far emergere i loro talenti.
    Non si può riassumere il percorso formativo ed umano di due campionesse in 10 minuti, quello che emerge è che queste ragazzine si sono trovate davanti una strada già delineata; la libertà personale, per me, è sacra.
    Detto questo ho letto “Il potere del cervello quantico” in un momento di svolta della mia esistenza – 6 mesi fa- e quello che anni addietro ho sognato per la mia vita sta cominciano a delinearsi e a prendere forma. Vivere appassionatamente realizzando la propria intima natura è quello che mi fa salutare ogni nuovo giorno come un dono, immaginando le situazioni future, faccio in modo di crearle. Grazie per i vostri input e stimoli. Buon lavoro, Barbara

  3. Antonella Lembo dice: Rispondi

    Io credo che ci sia nella nostra mente la facoltà di andare oltre…a me il vostro programma servirebbe moltissimo e vorrei acquistarlo…il vero problema è la fiducia in coloro che lo propongono. ..Italo io non ho molte notizie su di te….non ti offendere sembri una persona piu che a posto Buona e responsabile ma come posso fare x conoscerti meglio? Per avere più notizie sul tuo conto o cmq su coloro che sono gli artefici di questo programma incredibile….un saluto Antonella

    1. Ciao Antonella, sulla pagina del prodotto abbiamo deciso di mettere le testimonianze da Facebook, in modo che le persone siano verificabili (li avessimo scritti noi non sarebbe stato possibile). Sono più di 1000 persone, credo che altro non ci sia da aggiungere. Quando sarà il tuo momento… sarà. Grazie e a presto, Italo

  4. questo video è veramente interessante, come tutti quelli che ho guardato fino ad ora. E’ chiaro che se noi ci troviamo a commentarli è perché rientriamo nella fascia di quelle persone che, anche se fiduciose, non stanno facendo quello che vorrebbero nel modo o nei tempi che desiderano. Io ho iniziato da qualche giorno quindi commentare forse è presto. Comunque ti danno la carica. Grazie

  5. È interessante notare come in tutti i commenti ci si concentri sulla figura del padre e non sul fatto in sé. Allora: intanto quante persone possono dire di avere un padre che anche se li ama moltissimo si dedica al sogno delle figlie (siamo poi sicuri che no fosse il “suo”?) come quello di queste due tennista. Seconda considerazione fondamentale: hanno iniziato uno sport da piccole. Chiunque abbia fatto lo stesso sa benissimo che qualsiasi cosa come x esempio anche apprendimento delle lingue iniziato a 4 o 5 anni vale il TRIPLO. Se non di più. Detto tutto questo,è quindi ridimensionato questo specifico avvenimento, si può senza altro migliorare la propria posizione attuando programmazione subliminale quantica. Ma un conto è farlo a 60 anni da solo ed un altro dai 5 anni con una persona che pur tra mille difficoltà ti”guida”giorno dopo giorno.

  6. Diego Armando Maradona compare bambino in un’intervista-documentario di molti anni fa; tenero, povero, sudato, impolverato, con le ginocchia scorticate, le scarpe rattoppate e un pallone. Durante questa breve intervista dice di voler dedicare la sua vita al gioco del calcio, di giocare e vincere un modiale; la stessa determinazione delle ragazze nel video qui presentato!
    PER FAVORE!!! Non illudiamo le persone che sia sempre vera l’equazione volere = potere.
    Non basta voler vincere, impegnarsi al massimo, stramazzarsi di lavoro, impegno e fatica per realizzare quanto realizzato dalle Williams.. come non basterà MAI ad un qualsiasi ragazzino volenteroso, determinato e pieno di speranza, il lavoro e l’allenamento e l’ abnegazione nel giocare a calcio per diventare come Messi o Maradona. Le Williams, come Maradona sono incidenti della storia, sono esperimenti non replicabili! E quando i risultati di un esperimento non sono replicabili, si sta semplicemente giocando a dadi con l’universo… l’esperimento stesso perde la sua credibilità e fondatezza scientifica.. è semplicemente non vero!
    Grazie! Un saluto.. Maurizio.

    1. Come Messi e Maradona forse no, come le Williams? Forse no. In quei casi si incastrano altre dinamiche e talenti.
      Ma andarci vicino, molto vicino..

      In ogni caso rispetto la tua opinione, anche perchè se è quello che credi, sicuramente quello sarà.
      Grazie Maurizio.

  7. Monica Perlini dice: Rispondi

    Rimango sempre senza fiato quando scopro che chi non si arrende mai ottiene l’impensabile.
    il potere della mente è fantastico. Grazie per essere sempre così coinvolgenti e determinati nel sottolineare ciò che di bello siamo in grado di fare noi esseri umani quando raggiungiamo questa consapevolezza

  8. Grazie Italo, la cosa interessante è che il padre non ha avuto una vita facile fin da piccolo,non ha letto libri o seguito “coach” ma anzi ha fatto anche il ladro, leggete qui per esempio : http://www.federtennis.it/DettaglioNews.asp?IDNews=67400 . E’ proprio nato con questo talento di formatore.

  9. Bellissimo traguardo.Che pensate di una programmazione innata del cervello di trovare sempre la strada giusta indipendente dei eventi spiacevoli nel forte desiderio di fare sempre il meglio.Ci puo’ essere una situazione simile qdo tutto il mondo esterno e’apparentemente contro di te e te riesi sempre a raggiungere tutti i tuoi obiettivi?!…

  10. Bello vedere queste vincitrici…entusiasma…ma chi non ha mai avuto ne un padre ne una madre accanto…risulta difficile vincere nella vita….grazie

  11. Daniel Futino dice: Rispondi

    Complimenti, il video è bellissimo, le Sorelle Williams sono riuscite a diventare campionesse, ma c’è una cosa Ke proprio nn riesco a capire, partendo dal fatto Ke i vostri messaggi incitano sempre molto, e sono anke molto incoraggianti, ed io vorrei comprare il pacchetto di Programmazione Subliminale Quantica, ma il problema è Ke nn so dove poterla comprare, x favore rispondetemi, ciao e grz a Italo e lo staff

  12. la storia delle sorelle Williams è la prova provata che se si vuole il cervello si mette a disposizione per ottenere il massimo

  13. La vita è un mistero che i re possono svelare; siamo bombardati da programmi e non tutti i programmi sono uguali…ma dentro ogni creatura, non solo umana, c’è il sentiero per tornare a Casa, con la consapevolezza di essere ciò che si E’.
    Italo, complimenti. La Libertà dai falsi condizionamenti è l’inizio consapevole; ciò che è disceso deve risalire tutto rigenerando con servizio amorevole.
    franco

  14. davvero bellissimo questo video, è proprio vero che i programmi mentali influenzano la nostra vita.

  15. Insisti, resiti e conquisti, certo è. che l’esempio delle parole del padre, hanno fatto crescere la volontà e la fiduciosa serenità delle sorelle.
    Mi farò vivo Piero, ho una certa sete di sapere, cosi anche le Gemelle di 16 anni, ci vediamo, intato ciao.

  16. Interessante……
    Creatività è
    1- darsi un obiettivo
    2- metterlo avanti nel futuro
    3- non disperdersi, lavorando sodo per raggiungerlo……

  17. Io parto sempre dal presupposto che nella vita nulla e’ impossibile
    Riguardo il contesto dico che
    Il loro papa e’ stato un padre
    ed una persona eccezionale
    infatti le ha ” programmato ” la vita
    ad avere da essa, con passione ed
    abnegazione, tutto quanto di meglio
    hanno conseguito nel tempo…..
    Il papa’ delle Williams
    e’ una persona eccezionale
    ed un padre ancor di piu’
    non ha’ sbagliato una virgola
    nell’insegnamento generale alle figlie –
    Complimenti, un padre eccezionale
    e non avrebbe potuto essere altrimenti
    qualunque cosa avrebbero fatto che
    il papa’ le avrebbe ” istruito ”
    avrebbero conseguito sempre tutto
    nel miglior modo possibile
    Saluti

  18. E’ proprio vero, indispensabile imparare ad ascoltare il nostro mentore.

  19. Dopo aver visto il video credo di aver compreso che non bisogna mai darsi per vinto. Il padre ha dato l’esempio e le figlie hanno avuto piena fiducia jn lui. Una volta deciso un percorso occorre seguirlo e cercare con tutte le proprie forze di arrivare alla vine del percorso

  20. Salve a tutti!

    Parer mio e che e molto difficile creare qualcosa se non si parte dalla giovane infanzia quando tutti gli apprendimenti sono molto facilitati dalla curiosità e dalla legerezza infantile.Quindi unica soluzione per diventare grandi e crescere da piccoli in modo costante !

  21. Come si può credere in qualcosa se non si ha libertà di pensiero e di parola

  22. emozione pura….un GRANDE PAPA’, un grande insegnamento di vita.
    Grazie Italo!

  23. daniela martucci dice: Rispondi

    ,,,pensando ad un uomo nano che si sforza di trovare in se la forza per per vincere una gara podistica tra normodotati,mi chiedevo se l’accesso alla mente quantica fosse per tutti!!!
    ciao Italo
    Daniela Martucci

  24. Bellissimo esempio di come l amore puo lavorare a nostro favore (l amore di questo padre x le figlie e’infinito(non ha una fine)..e la piu bella cosa ke ha donato loro e stata la capacita’d ascoltare il potere ke loro stesse dentro avevano…(non senza programmazione continua..e sforzo costante ….memorizzando le loro cellule alla continua possibilita’di ottenere il meglo )
    Grazie complimenti x il video. 😉

  25. Sono un allenatore di giovani, la programmazione in età giovanile e’ alla base di futuri successi, sapersi ascoltare ed ascoltare i suggerimenti del coach e’ una delle basi Dell’apprendimento.
    La tecnica della programmazione one e’ alla base di un sicuro successo.

  26. Molto interessante.. hanno realizzato un sogno.. ed ecco perchè i sogni sono così potenti e funzionali.. guai ( come molti dei nostri genitori) soffocarli…
    i sogni devono essere trasformati in obiettivi …
    Vi ricordo che il sogno è un obiettivo senza scadenza”.

  27. La cosa che mi ha impressionato di più è l’indicazione che il padre ha dato a Serena “devi imparare ad ascoltare”…come è vero, saper ascoltare è una delle arti più importanti.

  28. Pier Domenico dice: Rispondi

    Un gran padre che ha scritto un ottimo libro, ma se non hai la volontà e la capacità di vedere fra le righe, rimane pur sempre un libro.
    Saluti.
    Piero

  29. Un grande esempio di tenacia e dedizione per quello che si fà, anche con poco per me che sono all’inizio del training è uno stimolo in piu per dare di piu. Un GRAZIE a tutti quelli che credono in un Cambiamento. grazie di vero cuore.

  30. davvero molto bella questa storia, alla fine risulta anche commovente,il lavoro fatto dal padre è realmente da coach. Io credo che la stazza fisica delle due sorella conti tantissimo.
    complimenti per la scelta del video, derei azzecatissimo!

  31. aspetto le vostre mail con impazienza…bello! Sono cose che sappiamo ma ci dimentichiamo chi siamo!

  32. Pare evidente che la determinazione ha posto basi fondamentali, e che le azioni hanno consentito di giungere all’esperienza di tenniste professioniste. Ciò secondo me è vero sempre, ovvero quando una persona crede effettivamente in ciò che vuole ottenere attrae letteralmente tutta una serie di eventi che poi coincidono con il risultato atteso. Non credo che tutti possano accedere a posizione di vertice, ma sicuramente chiunque è in grado di migliorare la propria situazione-condizione se lo vuole. Se poi andiamo su quanto dice la fisica quantistica di avanguardia, noi stessi creiamo gli eventi….
    David T.

  33. Pare evidente che la determinazione ha posto basi fondamentali, e che le azioni hanno consentito di giungere all’esperienza di tenniste professioniste. Ciò secondo me è vero sempre, ovvero quando una persona crede effettivamente in ciò che vuole ottenere attrae letteralmente tutta una serie di eventi che poi coincidono con il risultato atteso. Non credo che tutti possano accedere a posizione di vertice, ma sicuramente chiunque è in grado di migliorare la propria situazione-condizione se lo vuole. Se poi andiamo su quanto dice la fisica quantistica di avanguardia, noi stessi creiamo gli eventi…
    David T.

  34. Effettivamente credo ci siano dei validi metodi di insegnamento per far emergere il potenziale di ciascun essere umano. Dobbiamo copiare da chi adotta questi metodi con successo.

  35. Le seguivo in televisione ma non conoscevo la loro storia cosi’ da vicino…è bellissima. Grazie, Italo

  36. CHE DIRE FANTASTICO, SENZA PAROLE!!! FA PENSARE MA ANCHE VENIR VOGLIA DI AGIRE!!!! GRZ!!!!!!!!!!

  37. Semplicemente straordinarie e ancora una volta tutto si può!!!
    basta prepararsi e si arriva!!!
    il successo lo raggiungono le persone che si preparano per far accadere le COSE!!!
    graziee per avermelo ricordato

  38. Il padre di Serena e Venus sapeva che solo se le proprie figlie avessero VOLUTO avere un grande successo si sarebbero veramente impegnate per ottenerlo e lui le ha educato al meglio secondo questo suo pensiero (che anch’io trovo giusto)

    P.S.
    Mi piacerebbe veramente leggere il tuo libro Italo,
    Grazie

  39. Grazie…..sono spunti di riflessione forti!
    Grande arricchimento per la mia vita!

  40. …un amore profondo..
    programmato molto bene : ) Bravo papa’ !!
    Grazie per i vostri continui esempi 😉

  41. Credo che la determinazione e la voglia di vincere sia innata in ogni Essere Umano. Il papà di Serena e Venus ha fatto molto bene il ruolo di Coach. Ha soltanto tirato fuori le potenzialità che sono innate nelle loro figlie. Semplicemente motivandole e credendo in loro ha dimostrato che tutto è possibile. Questo episodio mi fa ricordare i miei allenamenti premaratona di New York, allenandomi duramente con una gamba più corta di 2,2 cm, piede piatto e un proiettile nel cervello. Risultato: 42 Km e 195 mt (sono i più duri) in 6h 54m e 12s. Grazie Italo per questa grande forza che insegni attarverso le tue ricerche e i tuoi studi.

  42. Bellissimo! Ed é bello vedere come hai risposto anche tu Italo

  43. Il destino lo creiamo noi, con i nostri pensieri, con la nostra determinazione… Il problema è trovare quella determinazione, focalizzare un pensiero positivo.. Ci sono momenti di sconforto totale, e non riesci a vedere nulla di positivo, e i pensieri negativi si accumulano sempre più, e più cerchi di pensare al meglio più la mente ritorna ai problemi e paure che hai.. Qual’è il modo per riprogrammare la nostra mente? Perché qualcuno riesce ad essere positivo e a ottenere ciò che vuole nonostante tutto e altri no nonostante la buona volontà?

  44. Molto bello è toccante…grazie!!!

  45. Buonasera Italo
    Mi viene sempre in mente una frase che spesso recito..”che tu creda di farcela o no,hai comunque ragione” e tu/voi team più che puoi, lo servite su un “piatto d’argento”.. C’è sempre un modo diverso di vedere le cose…sta a noi scegliere.
    Grazie infinite.

  46. èèè veramente eccezzionale,superbo;sembra un fil! come un buon programma di vita iniziale,può portarti al successo nella vita.
    saluti
    Dani G.

  47. Otello Salvador der Suchende dice: Rispondi

    Ciao Italo,
    grazie per questo ulteriore esempio di “Successo”. Caso affascinante infatti, quello delle sorelle Williams. Ricco di innumerevoli spunti da utilizzare come “lezione”.
    Colonna portante di tutto il percorso è ovviamente il padre, figura epica direi.
    Ma preferisco in prima battuta porre l’accento sulle sorelle Serena e Venus. Sia pur perfettamente seguite, guidate e sostenute, hanno dedicato tutto il loro tempo a inseguire il loro Sogno. Hanno passato ore, ore ,ore e ore ancora sui campi da tennis a lavorare, programmare, limare difetti e potenziare qualità. Questo è l’ingrediente magico : crederci, provarci, senza fine, senza dubbi, fin quando i risultati arrivano. Sono entrate con tutte loro stesse nel Sogno, anzi sono diventate loro stesse il Sogno. Ogni mossa, ogni atteggiamento, ogni scelta mirati a raggiungere l’obbiettivo. Ma con grande impegno, totale profusione di energie in un’unica direzione : la realizzazione del proprio obbiettivo.
    Esempio da applicare nella nostra vita quotidiana. E a prescindere dalle ulteriori, innumerevoli considerazioni che si posso fare, l’insegnamento che voglio evidenziare in questo caso è proprio quello dell’operosità, della continua, costante, programmata,studiata, affinata preparazione, dell’impegno quotidiano. Forza, ci sono mille finali di Wimbledon da andare a vincere !!!
    Un abbraccio
    Otello

  48. Fantastico grazie Italo!

  49. Maria Grazia Fidotti dice: Rispondi

    Veramente fantastico! Io non ho avuto un padre così ma ora ce la sto mettendo tutta, ma veramente tutta, per smantellare la vecchia mentalità intrisa di false credenze e inutili condizionamenti, certo il lavoro da fare è grande ma io ho deciso che ce la metto veramente, veramente, veramente, veramente tutta perchè io voglio guarire per riscrivere un altro libro della mia vita, tutto nuovo, un romanzo dove sarò solo io a decidere cosa voglio per me. Ho vissuto per 50 anni la vita di qualcun’altro è giunto il momento PIU’ CHE POSSO SEMPRE! Non so come sei entrato nella mia vita Italo ma so che niente accade per caso Sincronicità. Un abbraccio

  50. bisogna solamente crederci e volerlo con tutte le forze…

  51. E’ proprio vero, se ti fissi l’idea che puoi raggiungere un obiettivo il tuo cervello segue ciecamente ciò per cui l’hai programmato! Grazie per le queste pillole di saggezza!

  52. Sono convinta che anche i miei genitori hanno fatto tanti sacrifici per me. Adesso tocca a me

  53. meraviglioso…. italo ti ha mandato il cielo qui tra di noi, tutto quello che dici è fantasatico io lavoro da molti anni sulla mia mente e mi trovo super allineata con tutto ciò che tu sei!!! grazie da parte di tutti, anche quello che non ti seguono, ci pensiamo noi con la nostra energia positiva a portare quese cose speciali accanto agli scettici!!!!! come???? con i nostri cambiamenti… buona giornata ely

  54. Fantastico il padre! Bravissime le figlie che gli hanno creduto e lo hanno seguito! Quando una persona crede fermamente in un obiettivo e si applica con determinazione ha ampie possibilità di farcela. Parlo anche per esperienza personale!

  55. grazie ancora …sono curioso del “prossimo” in put…gli “manggio uno per volte”…..grazie grazie…..

  56. Credo fortemente che volere è potere..che la mente va allenata per credere in noi e in quello che faciamo,questo padre meraviglioso e determinato ha portato al successo le sue figli con il potere delle sue convinzioni..tempo, amore.
    Nel corso della mia vita ho costruito molto con il lavoro duro e tanta determinazione..ma poche volte ho avuto dubbi di non facela…c’è sempre come dice Italo una maniera diversa di vedere le cose e se ci credi e credi in te stessa perchè non devi riuscire a vincere la vita

  57. Le trovo la”prova concreta” dei risultati. Di un’ottima programmazione mentale e fisica.

  58. Interessante il video. Però continuo a non capire. Ci sono tante persone che inseguono il loro obiettivo però non lo raggiungono. Come mai? Hanno forse sbagliato settore, sport o attività? Agnelli mica ha fatto fatica ad avere successo. E non ditemi che era un genio per la cazzata dell’orologio sopra il polsino, che è anche fastidioso. Eppure era ricco.

  59. Ciao Italo, ciao a tutti, sono fermamente convinto che ll’indicazione del padre alle figlie, a cui dimostra coraggio, determinazione, perseveranza, sacrificio, risultato (percorso della sua vita ed in oltre facendo instancabilmente a cazzotti), sia stato l’insegnamento “gancio”, dove poi con serenità lo ha riportato alle figlie positivizzando gli eventi e prefiggendo loro l’obiettivo, indispensabile al fine del ragginugimento del successo, che il loro naturale talento manifestava e che da buon padre di famiglia ha colto. L’intuito (forse), andrebbe maggiormente attenzionato. Resta defilata la figura materna, altrettanto importante e mi piacerebbe saperne di più a riguardo. Sono un papà di tre figli, di cui i primi due (un maschio e una femmina), avuti dalla precedente relazione allo stato non li vedo e non li sento non per mia volontà e ne avevo individuato i talenti. La terza, ha un talento simile a quello dei suoi fratelli e nonostante la tenera età già mi diverto nell’anticipare le sue azioni, ma spesso gioca di anticipo e vince. Grazie Italo e grazie a tutti. L’allenamento costante e continuo è uno degli elementi di estrema importanza, che concede all’individuo di avere conoscenza profonda dei suoi potenziali e limiti. P.S. Il padre avrebbe potuto “scegliere” di cedere ai cazzotti e la storia (forse o molto probabilmente) sarebbe stata un’altra. Ciao

  60. Video molto educativo e interessante! Un input per far riflettere, dimostrazione tangibile di come ogni cosa dipende solo da noi! Tutto è’ possibile, basta crederci ed attingere alle potenzialità’ che sono dentro ognuno di noi. grazie, un caro saluto
    Giuseppe

    1. Dimostrazione tangibile,
      hai usato le parole giuste Giuseppe.

      Grazie a te.

  61. Si fortunate ad avere una guida così importante, che ha CREDUTO: e molto attento
    valorizzando le apparenti piccole cose. Grazie Italo

    1. Vero Santina.
      Questo dovrebbe farci capire che si può veramente, se uno vuole e si applica per ottenerlo.
      Tutto dipende da quello che abbiamo nella testa.

      Grazie

  62. Sarà perché sono un papà anch’io ma mi ha commosso. Grazie.
    ah… e grazie anche per le mail che mi manderai.
    Ciao e complimenti

    P.S. di solito non gradisco ricevere troppe mail, e dopo un paio di messaggi non letti e cancellati, faccio unsubscribe. Provo piacere al ricevere i tuoi messaggi.

    1. Ciao Dieguito,
      grazie per il ps, ho apprezzato molto.

      Il mio ps è questo:
      sono anche io padre, di 3 figli..e ho provato le tue stesse sensazioni.
      Grazie

  63. Ciao , come dice Sandra credo ci sia un disegno per ognuno di noi che deriva dalle vite passate e dalla lezione che siamo venuti ad imparare in questa, cmque visto che la divinità è in noi forse veramente potremmo fare di più …..ma non ci crediamo fino in fondo.e così non ci impegniamo abbastanza con la scusa che tanto….forse…doveva andare così. Ma in realtà nella nostra realtà qui e ora qual’è il pensiero giusto?????????????
    grazie mariacristina

    1. Ciao Mariacristina,
      l’imprinting c’è e ci sono anche dei cicli (si dice fino a 9 generazioni passate).
      Ma i cicli sono fatti anche per essere chiusi…
      A noi la scelta, tutto dipende da noi.
      Grazie

  64. E’ interessante notare come il padre le abbia aiutate ad insegure il loro sogno
    programmando, con loro, gli obiettivi da raggiungere, in modo sereno e senza
    contemplare la possibilità di non raggiungerli! Sembra che tutto sia stato
    naturale, ma non credo sia stato altrettanto semplice. Daltronde “le pietre” fanno
    parte del cammino: basta continuare a camminare nella direzione e nel modo giusti!
    A presto.
    Samuele

    1. Sono d’accordo Samuele.
      La discriminante non è mai facile/difficile, secondo me l’atteggiamento giusto (e la domanda giusta) è: possibile/impossibile.

      Grazie

  65. mi avete convinto . ho solo il problema che sono lontano da milano. cmq vorrei leggere il libro più che puoi ma non so come comprarlo mi aiutate ?

    1. Ciao Salvatore non preoccuparti, puoi leggere qui, i prossimi giorni parleremo e approfondiremo tutti questi argomenti.
      Grazie

  66. E il fratello? Con lui non ha funzionato la “programmazione”?
    …forse è per molti, di sicuro non per tutti !

    1. Beh, magari non era semplicemente quello che voleva no?

  67. evvaiiiiii Grazieeee Italo!…….mi piace l’attesa dell’accoglienza!!!!!! Grazie, grazie, grazie!!!!!

    1. ..e a me piace l’entusiasmo.
      Grazie Claudia!

  68. Ecco ora mi hai messo la curiosità di sapere comò sono state cresciute e allenate anche le altre grandi tenniste. Specialmente Martina Higgins che mi sembra l’opposto delle Williams.

    1. Vero, se posso un consiglio ci sono molte belle biografie (il libro di Agassi per esempio è bellissimo)

  69. Grandioso!
    Resto in attesa di nuove “perle”!

  70. A me colpisce Williams padre è un guru nato!

    1. Già, un gran leader direi.

  71. Beh sono state molto fortunate ad avere un padre così. Un padre che ha creduto in sè e in loro…e che ha usato metodi alternativi ma giusti per allenarle. Credo cmq che al di là di essere un esempio di dove si può arrivare con l’impegno e la determinazione sia anche una questione di destino…era loro destino di diventare così…di averere un padre così…per il padre di essere così…con lo scopo sempre di essere da esempio

    1. Ciao Sandra,
      il discorso come dici anche tu è più ampio.
      E’ comunque bello vedere i risultati di una programmazione mentale (sono veramente potenti).

      Grazie

    2. Sandra, da quello che dici traspare una forte idea di fatalismo che é proprio contro quello che cerca di dire “più che puoi” … qui ti danno gli spunti per sfruttare l’esperienza di chi ha potuto, magari per permettere anche a te di potere … da quello che dici tu consoli il tuo insuccesso con l’idea che il successo capiti a chi ha avuto il destino … se ti impegni e punti un obiettivo un successo (di qualunque tipo) può capitare anche a te … personalmente cerco tutti questi spunti ed idee per fare del meglio con i miei figli … poi magari non sarò bravo come il padre delle williams, ma do il mio meglio!!!

    3. condivido in pieno Sandra ….e poi quale condizionamento quantico? sciocchezze….allenamento allenamento allenamento e poi ancora allenamento con una famiglia che le ha cresciute con quell’obiettivo…puoi leggere tutti i libri che vuoi ma se non nasci nel posto giusto al momento giusto e non dimentichiamo col fisico giusto hai voglia di vincere il campionato di tennis

  72. Matteo Mozzato dice: Rispondi

    In Attesa!!!!!!!:)

  73. Grazie e ancora grazie, le Vs mail sono sempre spunti di riflessioni. Aspetto fiducioso. Namastè

    1. C’è ancora da approfondire, grazie Ivan

  74. Wow, davvero interessante, attendo la vs. prossima mail !!
    Grazie e buona vita

    1. Come si dice..nessun successo nasce per caso.
      Grazie Piero

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.