Programmi Mentali del Successo: PROGRAMMA #1

Se hai già visto il video “Il Potere del Cervello Quantico” avrai compreso (molto bene) che il nostro cervello pur essendo una macchina molto potentevaltro non è che un semplice (straordinario) esecutore.

A lui non interessa che tu abbia successo o no, lui fa semplicemente molto bene ciò per cui è stato programmato.

Ogni persona è dotata di proprio Programmi Mentali, procedure che sono state installate nel cervello e si attivano in modo automatico a livello inconscio.
Noi abbiamo evidenziato i 3 Programmi Mentali che hanno la capacità (se correttamente applicati per il giusto tempo) di garantire il successo sempre e a tutti.

Il Programma Mentale del Successo #1

uomo-spinge-roccia-maxNel bellissimo film “Non ci resta che piangere” che forse ricorderai, Massimo Troisi e Roberto Benigni si ritrovano catapultati nel tardo medioevo.

Tra le altre cose Troisi si innamora di Pia, una dolcissima ragazza che incontra durante il suo viaggio. Vuole farla sorridere  e farla sentire importante.

Un giorno lei gioca a palla, la tira in alto e la riprende, la tira ancora in alto e la riprende di nuovo.

“Bel gioco” – le dice Troisi (ovviamente nessuno sa che viene da un’altra epoca in cui quell’abilità ormai è ampiamente acquisita).
E continua dicendo: “posso provare?”.

Pia acconsente e Troisi inizia a tirare la palla in alto e cercare di riprenderla (fingendo di non riuscire a riprenderla).

“Certo che è proprio difficile, tu sei brava, ma come fai?” – dice Troisi a Pia.

E Pia gli risponde con quel famosissimo: “eh..bisogna provare, provare, provare, provare…e poi alla fine ci si riesce…”. 

Bisogna provare provare provare….e poi ci si riesce

Coloro che si fermano davanti al non posso, fanno parte dell’85% di persone che generalmente non ottengono risultati.

Le persone che possono invece sanno che ogni cosa è possibile, al massimo c’è da comprendere come fare..

PROGRAMMA MENTALE DEL SUCCESSO #1: STRATEGIE
O meglio la flessibilità nel cambiare le proprie strategie, anche molte volte, anche molto velocemente.

Qualsiasi abilità a forza di ripetizione può essere appresa.
Qualsiasi risultato avendo la flessibilità di cambiare strategia può essere raggiunto.

Facciamo un esempio: in fondo è quello che succede quando devi dimagrire.

Cosa fai? Vai da un dietologo e cosa ti da’?
Una dieta, ovvero una strategia: “devi mangiare 50 grammi di questo, 80 di questo e così via dicendo”.

Puoi decidere di cedere alle tentazioni o di seguire la strategia, se quella non avesse successo per te puoi decidere di cambiarla e poi di cambiarla ancora se fosse necessario.

Una cosa è sicura, se hai la flessibilità di cambiare le tue strategie molte volte, anche molto velocemente, il risultato è garantito, sempre. Al massimo, sarai d’accordo con me, è solo una questione di tempo.

Vale per le proprie relazioni, vale per i propri obiettivi personali, professionali.

Vale per ogni cosa.
D’altronde anche Albert Einsten, come forse già saprai, affermava:

 ”la vera pazzia è continuare a fare le stesse cose
aspettandosi risultati diversi
”.
Albert Einstein

 

Unico problema? Fatica.
Si allinea con il concetto del DEVO: “if I must I do”
(se devo allora lo faccio).

Questo Programma Mentale, seppur garantisca il raggiungimento del successo, è faticoso.

Non tutte le persone hanno la forza, la volontà e la determinazione per continuare a fare prove fino a quando non trovano la strategia giusta.
Come per l’esempio di prima il risultato è un devo: “oggi devo mangiare 50 grammi di pasta, non devo mangiare dolci, ecc…”.
Una cosa è certa: funziona.
Un’altra cosa è certa: è spesso stancante.

Questo tipo di persone ottengono risultati, anche se sono in guerra ogni giorno.
Con il loro tempo, con gli altri, con il mondo intero ma, soprattutto, con loro stessi.

Hai mai sperimentato la sensazione di guerra?

Affrontare il Caos del Cambiamento

Un giorno frequentai un corso di Memoria con mio figlio Manuel, aveva 10 anni.
Imparammo metodi più produttivi per memorizzare e per tenere le informazioni a disposizione nella mente, pronte a ad essere ripescate in qualsiasi momento.

Ricordo che ad un certo punto dissi a Manuel: “allora, da lunedì iniziamo a studiare con il nuovo metodo ok?”.
Manuel rispose: “è veramente bellissimo papà, grazie. Ma se io preferisco l’altro?”.

cambiamentoQuesto è quello che io definisco Il Caos del Cambiamento.

Non è che Manuel preferisse l’altro…è che era abituato all’altro, ovvero il suo programma mentale “memoria” che all’epoca era “per ripetizione” veniva caricato senza la sua attenzione (non richiedeva più sforzo).

Cambiare metodo, dunque, avrebbe voluto dire uno sforzo (ricordo che quando si cambia un qualsiasi modello avviene anche una modificazione chimica neurobiologica nel cervello, si deve creare una nuova sinapsi).

Ecco qual era lo sforzo richiesto, il passaggio:

  • Incompetenza inconscia
  • Incompetenza conscia
  • Competenza conscia
  • Competenza inconscia

Darsi la possibilità di cambiare strategia significava un momentaneo “caos del cambiamento” ma, anche la nuova strategia, sarebbe presto diventata inconscia (quindi non avrebbe più richiesto un “sacrificio” di attenzione).

Qual è il prezzo da giusto?

A volte è faticoso, è vero, ma le persone credono sia una fatica “a vita” (ignorando che si tratta invece solo di uno sforzo momentaneo per trovare qualcosa che funziona meglio) quindi  maggior parte non inizia proprio o si ferma ad un certo punto, spesso, senza saperlo sul più bello.

Napoleon Hill, una delle figure più importanti del secolo scorso nella scoperta delle dinamiche del successo, ha scritto

“Ci accorgiamo dei vincenti solo quando lo sono diventati,

ignari delle sconfitte che hanno subito e superatoprima di arrivare”.

Napoleon Hill

Ognuno di noi può decidere in ogni momento di fermarsi, di dare la colpa a qualcosa o qualcuno, oppure decidere cambiare approccio, trovare una nuova azione da compiere, una nuova strategia e poi un’altra e un’altra ancora se necessario.

Ogni decisione è lecita, basta sapere che “non è così”, ma una tua scelta.

Come attivare il PROGRAMMA#1

programma1

Una cosa è dire non posso, un’altra è acquisire questa abitudine mentale: la flessibilità di cambiare strategia, anche molte volte, anche molto velocemente.

E’ faticoso? E chi ha detto che sarebbe stato facile?
E’ possibile. Questo è quello che ci interessa.

P.S.1: eppure per alcune persone il successo sembra arrivare in modo più spontaneo, naturale. Ne parleremo in un prossimo articolo.

P.S.2: ti ricordo che “IL POTERE DEL CERVELLO QUANTICO” ti permette di entrare all’interno delle dinamiche del tuo cervello..per cambiarlo da dentro come non avresti mai immaginato (Fino a Venerdì 19 Settembre con grandi agevolazioni: clicca qui per leggere tutto)

P.S.3: a proposito di strategie, qual è la prossima mossa che farai nella tua vita? (bisogna provare, provare, provare….)
Lascia qui sotto il tuo commento se ne hai voglia, per condividere. Insieme.

Un caro saluto da parte mia.

Commenti

commenti

5 Risposte a “Programmi Mentali del Successo: PROGRAMMA #1”

  1. Sono alla ricerca di nuove soluzioni per la mia azienda,mi sto muovendo in varie direzioni,sto facendo cose nuove.Conviene ricercare più cose contemporaneamente o una per volta? Grazie…Sarò a Milano il 22/23 novembre!!!

  2. Quando ero ragazza avevo letto “la profezia di Celestino” e queste tue affermazioni mi tornano come un flashback di quanto avevo scoperto allora…..in quel momento sembrava davvero che niente accadesse per caso e tutto avvenisse in un concatenarsi ben architettato di eventi atti a condurmi in un qualche dove a me congeniale….allora mi veniva cosi’ facile crederlo e farlo…ora che la mia vita e’ diventata cosi’ difficile e ogni giorno devo combattere per la sopravvivenza della mia fonte di sostentamento mi sembra di essere chiusa all’angolo , di avere davanti a me solo un senso unico , mi sembra che la mia vita debba seguire un percorso dove sono gli altri a decidere la direzione.Sono una persona forte e questa strategia mi appartiene gia’ , ma in questo momento non riesco ad applicarla; ho affrontato tanti cambiamenti , buttandomi con coraggio , perseguendo obiettivi e cambiando tante volte strategie…ma il denaro ha purtroppo sempre condizionato negativamente ogni mia scelta e prospettiva….Parteciperei volentieri a questo “cervello quantico” perche’ sono curiosa e perche’ vorrei riprovare quella sensazione di un tempo , quando mi sentivo quasi protetta da un benevolo potere superiore…. ma ora non posso , nemmeno frazionando la cifra …forse un giorno….

  3. Iva te lo suggerisco caldamente perchè da quanto ho fatto il seminario a Marzo di quest’anno la vita procede con flusso e sto raggiungendo qualsiasi cosa senza fatica!!!!! davvero un grande valore il potere del cervello quantico

  4. Mi stò appassionando al cambiamento …..sento grandi verità in quello che dici e scrivi,GRAZIE (metto in programma un seminario con voi)

  5. grazie ti sono grato per quello che scrivi e per i tuoi video mi auguro di poter partecipare ad uno dei tuoi corsi entro il 2015

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.