Perde tutti i suoi soldi, MA… (storia vera)

A proposito di PROGRAMMAZIONE E CONDIZIONAMENTO MENTALE: nel dibatitto che si è scatenato sul blog i giorni scorsi (a proposito: GRAZIE dei molti commenti!), qualcuno mi ha chiesto:

"Ma davvero la programmazione mentale è la ragione anche di eventi apparentemente ‘esterni’ a noi, come lo status sociale, il benessere economico e altri?”.

Beh, da ricercatore dell’argomento posso dirti che non è "una delle cause".
Forse è LA causa.

E in effetti la storia di quest’uomo è curiosa (e quanto mai attuale).
Guardalo tutto (dura solo pochissimi minuti, vale veramente la pena…)

Accendi le casse e clicca sul tasto Play
Guarda subito il Video

P.S.1: conosci qualcuno che si trova nella situazione descritta nel video? Forse è il caso di farglielo vedere…

P.S.2: e tu? Cosa hai “sentito” mentre guardavi il video? Allora che dici, la programmazione e il condizionamento mentale fanno veramente la differenza? Quali sono le tue riflessioni, le tue emozioni, considerazioni, le tue reazioni?

Commenti

commenti

170 Risposte a “Perde tutti i suoi soldi, MA… (storia vera)”

  1. ciao Italo,permettimi di darti del tu,il video di Trump lo trovato interessante ma sopratutto intenso,come tutta la sua vita del resto! Ma la frase che mi ha colpito di più è stata:mentre tutti pensavano che fossi stato un’idiota,un perdente io invece ho continuato a credere in me stesso e in quello che sono sempre stato IL MIGLIORE DI TUTTI!! Beh..se non è auto-progammazione mentale questa!! Io ho appena finito di leggere IL POTERE DEL CERVELLO QUANTICO da soli tre giorni..beh,vuoi sapere una cosa:io sono la versione femminile di Marshal..scettica e razionale fino al midollo ma con una forte curiosità a sperimentare tutto ciò che per me è nuovo perchè non si finisce mai d’imparare nella vita..e quindi sto sperimentando il metodo,mi sono detta :provo! in fondo non ho nulla da perdere,l’importante è che funzioni….beh,funziona..in tre giorni due piccole coincidenze fortunate..perciò proseguo..voglio proprio vedere fin dove riesco ad’arrivare!!! Per adesso ti dico che ho dei progetti che sto pianificando…ti farò sapere!!Ciao Italo …GRAZIE!!!

  2. guardandolo,ho sentito un brivido dietro la schiena
    è aghiacciante nella sua consapevolezza

  3. Tempo fa avevo letto e visto filmati di Italo Pentimalli, mi ero avvicinata ma…non ero pronta!
    Meno di un mese fa “per caso” mi sono imbattuta nel video ed ho deciso di iniziare il percorso perché qualcosa mi diceva che dovevo provare. Non sono nuova a questo genere di cose e quando ho sentito le parole “campo punto zero” e “Divino” mj sono detta “ok sono a casa! Partiamo!” Ho iniziato e …..qualcosa è successo…..continuo a lavorarci e aspetto il seminario.
    Postiivo è il sistema organizzativo, però volevo avere conferma sul fatto di essere stata contattata telefonicamente da un vostro operatore. È vero? Perché mi ha dato un appuntamento telefonico poi non si è più fatto vivo. Grazie per l’attenzione e la disponibilità!

    1. Ciao Laura, grazie per le belle parole.
      Per il resto strano, ma è passato qualche giorno e probabilmente ti avrà già ricontattato.
      Se ci sono ancora problemi fammi sapere. Grazie

  4. OGGETTO: CONSIGLIEREI PROGRAMMAZIONE SUBLIMINALE QUANTICA®? PERCHE’……………..

    Caro Italo Pentemalli, mi permetta di chiamarLa così;

    Volevo RingraziarLa, in quanto questo “bombardamento” di programma subliminare quantica, mi ha COMPLETAMENTE TRASFORMATO QUESTO MIO PERIODO DI VITA.

    1) Non avevo più fiducia in me stesso dopo il “BOMBARDAMENTO SUBLIMINARE” sono estremamente positivo e concentrato!
    2) La fiducia MANCANTE in me stesso genera la fuga di chi ti sta attorno…………. dopo il “BOMBARDAMENTO SUBLIMINARE” mi rendo conto che veramente ATTIRO COME UNA CALAMITA, sia clienti per il lavoro che DONNE, non avevo mai avuto un successo così grande e dire che nel passato, ne ho avute!!!
    3) Questi punti a) e b), generano in me in questo periodo una “FORZA TRANQUILLA” che ………………… é proprio vero (come si dice nelle filosofie orientali) che quando sei in equilibrio con te stesso 6 in equilibrio con il mondo e questo lavora per te …………………… Quante coincidenze favorevoli che attiro, come gia detto appunto, come “UNA CALAMITA”.

    E’ veramente interessante tutto il “Sistema” di:

    a) Vendita del “pacchetto” di PROGRAMMAZIONE SUBLIMINALE QUANTICA, anche a livello di MKTing.

    b) Spiegazioni chiarissime tramite filmati che “scorrono via benissimo”, senza accorgersi dello sforzo per cercare di trattenere quanto insegnato.

    c) Interessantissimo anche il filmato che spiega il sistema di multi tracce digitali sul “Performer”, o simile, per la gestione delle tracce AUDIO (come sempre spiegate in maniera semplicissima, ma anche per chi è dentro il mondo della registrazione digitale è “illuminante”): a) Udibili; b) Sussurrate e inviate in via “subliminare”.

    d) Molto pratico ed importante la “TRACCIA AUDIO SET UP”, per “calibrare” i 7 chakra legati alle varie frequenze e colori, e poterlo fare ogni qualvolta uno si sente non “accordato”, ovvero “scordato / stonato” con le energie della vita!

    Ci vediamo e conosceremo personalmente al “Corso”, come dite voi “+ di un corso”, sul “POTERE DEL CERVELLO QUANTICO” il 7 – 8 Novembre a Milano all’ Hotel ATAHOTEL EXPO FIERA, in via Keplero 12 – Pero – MI.

    Spero di riuscirmi a portare come ospite Mio Fratello Avv. Andrea Mario Ughi (come mio ospite), ma di solito refrattario a questi “Corsi / Seminari” che ci ricordano in passato di certe formazioni di “MULTILIVELLO”, che avevano lasciato per strada molte “fregature”.

    Certo NON è così dopo avere provato la “MIRACOLOSA EFFICENZA” di questa PROGRAMMAZIONE SUBLIMINALE QUANTICA®.

    Grazie “caro Italo”, mi permetta, per ora di chiamarLa così come già detto all’ inizio mail.
    Mi sembra veramente un lavoro molto interessante, e che “sembra” incredibilmente FUNZIONARE!

    Cordiali saluti ed “a presto”! Stefano Ughi, architetto.

  5. Beh mi ha colpito tantissimo,sto facendo il programma di condizioni favorevoli…ma mi sono ritrovato come Donald…sono farmacista e la mia attivita’ sta andando a rotoli,sto vendendo evitando il tracollo,per non parlare della mia separazione, da mia moglie…insomma un periodo difficilissimo..pero’ non mollo sono gia’ pronto per una mia seconda uscita a tutti i livelli e sara’ un successo perche’ lo voglio….. e’ questione di tempo

  6. Ciao Italo.
    Ho visto il video sui “campi affermativi” e sinceramente penso che l’ipnosi sia un metodo che tende chiaramente a “manipolare”il tuo interlocutore.eticamente non lo considero onesto…attendo un tuo parere.grazie

    1. Anche l’elettricità serve per la sedia elettrica…
      Non è l’oggetto, ma come se ne fa uso…Io la vedo così.
      Grazie Sabina

  7. Perché il successo deve sempre essere legato al guadagno?

    Un successo vero non dovrebbe averne bisogno. Il denaro dovrebbe arrivare di conseguenza in rapporto alle reali esigenze.

    1. Non credo sia “sempre”. In questo caso è “anche”. Ma non obbligatorio sono d’accordo con te.

  8. La scienza quantistica ha sicuramente un valore ma penso altresì che se riuscissi a cambiare la tua vita con pochi euro cosi facilmente l’applicazione o meglio il sistema avrebbe un valore inestimabile. Non sarà magari suggestione? Chi è poi in grado di confermare che le storie propinate siano reali. Normalmente quando si propone un prodotto si trovano anche le persone che ne esaltano le proprietà o i meravigliosi benefici. Come mai non esiste la formula soddisfatti o rimborsati? Mi scuso per le perplessità ma oggi ti inviano ogni sorta di messaggio, come fare i soldi come vincere le tue paure come…… e chissà come mai per loro sono tutte formule vincenti. Magari mi sbaglio ma le perplessità rimangono. La risposta potrebbe essere con 200 euro o giu’ di li ti togli lo sfizio di provare. Le leve possono essere tante ma i dubbi magari sono maggiori. Nessuno è vero ti obbliga a comprarlo è vero ma ila mia voleva solo essere una considerazione su tutto quello che gira su internet. Spero di non aver offeso nessuno.

    1. Ciao Riccardo,
      forse non hai visto bene la pagina e il video. C’è la formula soddisfatti e rimborsati si.

      A presto,
      grazie.
      Italo

    2. Ciao Riccardo,
      ha ragione Italo, c’è la formula soddisfatti o rimborsati… ed è al 100%, però ti devi impegnare.
      Anch’io ero e sono ancora molto scettica che la programmazione quantica riesca davvero a farmi raggiungere i miei obbiettivi, ma ho cmq deciso di provare e sono solo alla seconda settimana del primo step: l’autostima. Voglio fare questo step tutto fino alla fine dei 21 giorni e voglio fare solo questo per il momento, perchè?
      Perchè l’autostima è sempre stato il mio freno a mano, mi sono sempre auto-boicottata.
      Non grido al miracolo alla seconda settimana, ma seguendo passo passo le indicazioni, mi ritrovo dopo appena 2 settimane involontariamente più tranquilla, meno ansiosa, meno insicura e sono riuscita, pensa, ad incoraggiare un’altra donna, giusto ieri… e questo è già un grande passo avanti, almeno per me 🙂
      Quindi per rispondere alla tua domanda: è vero, su internet ci sono tante bufale ed i “personal coach” spuntano da un po’ di anni come funghi dopo la pioggia, quindi bisogna leggere bene prima di comprare e penso anche (e son sicura che Italo non me ne vorrà) che è giusto che ognuno faccia il SUO percorso, quindi se la programmazione quantica non ti appartiene è giusto che tu non la faccia… Anch’io come Laura (che ha lasciato un messaggio) ero incappata in Italo tanto tempo fa, ma solo ora ho deciso di provare… D’altronde come dice il grande maestro Oogway di Kung Fu panda: “Il caso non esiste” 😉

  9. Adalgisa MACCHI dice: Rispondi

    Mi ha colpito il video, certamente è una storia vera, quindi non ho dubbi sulla riuscita di tutti coloro che hanno seguito il Corso. Io sto incominciando, ma so che arriverò dove voglio e come me lo sono prefissato!!! Grazie Italo Pentimalli!!!!

  10. Mi sono sentita viva mentre guardavo il video . Tutti siamo stati in piccolo Donald ….tutti possiamo risorgere come fenici piu’ grandi di prima e piu’ saggi. Danjela

  11. Tutto verissimo. .esattamente quello che sto vivendo nella mia vita proprio adessi

  12. Salve Italo,
    È proprio vero tutto parte dal proprio stato mentale dalla propria concentrazione a quel determinato momento della vita, il veleno della nostro equilibrio mentale è proprio il momento in cui si ha l’effetto pancia piena e il pensare di essere un Dio.

  13. Ciao Italo, bellissimo video, condivido pienamente il messaggio, quando siamo convinti di essere arrivati e ci adagiamo e li che inizia la discesa……4 anni fa ho chiuso la mia attività anche se andava ancora benino ,visto che molti erano paralizzati sul discorso crisi anch’io mi sono lasciata condizionare , certamente io volevo di più e allora mi è sembrata la mossa più giusta da fare , ritirarmi per un nuovo inizio….certamente non avevo capito bene, e tanto meno conosciuto la parte oscura che si muove dentro ognuno di noi noi ,per cui il fallimento di un sogno che avevo ,forzarlo per me ha avuto un senso. Certamente poi si ha necessità di rivedere le proprie convinzioni e lavorare duro per il cambiamento, ma fatto con persone e supporti giusti per te è più semplice rialzarsi ! Grazie Italo a te e tutto lo staff per il lavoro che svolgete,per la la meraviglia delle documentazioni e quel qualcosa in più che c’è ,che si sa e si percepisce e che ti dà la forza di andare avanti più che puoi.
    Un grande abbraccio.
    Enrica

  14. Ciao Italo, buonasera!!
    Leggo quello che scrivi e ho letto “Il Potere del Cervello Quantico”: credo sinceramente che sia necessaria maggiore chiarezza e coerenza in quello che viene scritto e pubblicato!

    Fammi cortesemente capire una cosa!
    Il MANTRA DI PROGRAMMAZIONE del “grande” Donald fu sicuramente: ” Io SONO Donald Trump e SONO il migliore, SONO il più ricco, SONO invincibile!”.

    Per quale strana bizza l’Universo non ha “dialogato” con lui, perchè l’Universo non è stato pianificato da cotanta IDENTIFICAZIONE, perchè proiettando cotanda sicurezza e “pianificando” la vita nella direzione della ricchezza…. è fallito?

    Se questo metodo funziona, deve funzionare per tutti, su tutti, con le stesse regole, assiomi e presupposti!
    Se mi scrivi che da A segue necessariamente solo B, non dovrò mai poter vedere che da A è poi scaturito C.

    Confutatemi!!!
    Grazie, saluti.. Maurizio

    1. Ciao Maurizio,
      considerazione importante.

      C’è una parola che mi piace molto, la parola è: armonia.
      Non si realizzano le parole, si realizza ciò che sta sotto (gli ultimi esperimenti riportati nel libro lo dimostrano).
      Rileggendo il penultimo capitolo probabilmente troverai una chiave diversa.

      Grazie e a presto.
      Italo

  15. la fiducia si perde anche se affidi ad altri il privilegio di riconoscerla.
    quando comprendi che dipende tutto da te e non dagli altri, la fiducia in te è sotto i tacchi!
    ritornare a credere in se stessi non è cosa da poco! motivazioni e… tanto, tanto lavoro! ce la farò? chissà!?
    ci provo, credo di avere ancora il tempo di riprendermi!

    1. sono perfettamente d’accordo.ritrovare la fiducia e’ impresa ardua.
      io per anni ho lavorato da imprenditore con fiducia nel mio lavoro,proiettando le positivita’ nel futuro.Guai lo avessi fatto,ogni progetto,ogni immagine positiva mi si e’ rivoltata contro!
      e allora si comincia ad aver paura di proiettare immagini e si smette di sognare per tornare
      ad essere realisti…

      1. Ciao Carlo,
        la tua visione è comprensibile, anche se da parte mia ti dico che forse c’era (e c’è) sotto qualcos’altro.
        Te lo dico per esperienza. Mi concentrerei sul capire cosa c’è sotto, più di ogni altra cosa.
        Un grosso più che puoi per tutto da parte mia.
        Italo

  16. Bella storia, molto interessante chissà?

  17. Maurizio Saitta dice: Rispondi

    E’ tutto vero !! Oggi all’età di 47 anni dopo un anno di piena crisi economica , dove ho perso il mio lavoro dopo 20 anni come dipendente, grazie al poter del cervello quantico sono riuscito a rimettermi in gioco e ad avere più fiducia in me stesso … Io respiravo appena. In tutti questi anni ho lavorato senza stimoli di vita e senza alcuna considerazione di me stesso , oggi sono un imprenditore che sta cominciando un percorso diverso e che sta avendo piccoli risultati , non è un bachetta magica lo strumento che mi ha trasmesso Italo , ma una chiave di accensione del mio motore mentale . Abbiamo perso una cosa importante tutti noi …IL CREDERE IN NOI STESSI….dobbiamo perseverare e non arrenderci e puntare dritto all’obiettivo della nostra programmazione mentale!! Dobbiamo lavorare su noi stessi e soprattutto evitare qualsiasi condizionamento negativo…..e se dovesse andare qualcosa storto non bisogna assolutamente arrendersi , perchè è proprio in quel momento che puo’ cambiare la nostra vita.
    Grazie Italo perchè oggi posso dire grazie a me stesso.

  18. io sono caduto e mi sono rialzato 3 volte, si è vero la vita toglie e da, ma dipende solo da se stessi…ora grazie al corso di italo voglio diventare un professionista del biliardo a stecca,sto insistendo col mantra ma non vedo risultati..ma vado avanti fino allo sfinimento perchè ci credo!!!! GRAZIE ITALO

  19. splendido… incoraggiante!

  20. Caro Italo, la storia di Donald, è molto simile alla mia, l’unica cosa che lui parla di milioni di dollari di guadagni e poi di debiti, ed io piu’ in piccolo, di circa 100.000euro di guadagni e poi di debiti.

    devo dire anche grazie ai tuoi video, che piano piano sto tornando a sperare e a credere di potercela fare,,, adesso ho come obbiettivo la cancellazione dei debiti e tornare cosi’ a zero, tornando finalmente a respirare!!!… ovviamente l’obiettivo più grande è quello di stare e far stare bene la mia famiglia ,tutti uniti, ed avere una vita serena e ricca di emozioni positive…

    tante persone sanno della mia situazione economica, ed un giorno saro’ contento di raccontare a quelle persone di avercela fatta, e come si dice:! se ce l’ho fatta io !!!! vorrò essere di aiuto spirituale e magari anche finanziario… chissà

    ti mando un affettuoso saluto, con la speranza che anche io, nel mio piccolo, ti sia di aiuto per diffondere positività nel mondo.

    spero di incontrarti in qualche corso pnl o altri di crescita personale,,,,, di certo non adesso, purtroppo!!! , ma mi auguro di stringerti la mano, presto…

  21. MARIA TERESA dice: Rispondi

    Ciao Italo, sono completamente d’accordo sul fatto che sempre(o quasi sempre) il problema siamo NOI e i nostri PROGRAMMI MENTALI. Ma nello stesso tempo NOI siamo la soluzione.
    Basta che ce lo ricordiamo al momento giusto e agiamo di conseguenza….
    L’esperienza di Donald ce lo dimostra!!!

  22. Pierfortunato dice: Rispondi

    È vero…esperienza vissuta …non bisogna mollare mai.
    Ho fatto degli errori di valutazione su un azienda per cui ho sviluppato un buon programma di riorganizzazione della rete commerciale. Non mi è stata riconoscente , infatti dopo 3 anni e mezza ha iniziato con tagli sulle spese mettendomi in sofferenza economica avrei dovuto mollare subito, per un po’ ho sperato di riprendermi, quando ho mollato era già tardi.
    È vero , è molto importante non perdere mai la fiducia su se stessi …

  23. Mimì Penone dice: Rispondi

    Grazie Italo perchè ci aiuti ad essere sempre preparati …dentro di noi…sapendo contare sulle nostre capacità più interiori capaci di creari nuovi schemi mentali.
    A quando il convegno di Milano??
    A presto
    Mimì

    1. Ciao Mimì, grazie a te.

      Qui tutte le info per il corso: http://www.personechepossono.com/mente-e-successo/potere-cervello/

      Grazie e a presto.
      Italo

  24. Tutto vero. Quando tutti scappano dalle situazioni in crisi c’è nuova linfa, nuove possibilità, per alcuni versi inaspettate ed imprevedibili ma anche molto potenti. La vera differenza è nel modo di pensare, come si pensa e come ci si atteggia. Nella mia esperienza (72 anni) l’ho sperimentato molte volte, ma non ne ero consapevole, prima di incontrarvi e di partecipare ai vostri corsi. Mi sono accadute cose incredibili, ed ho potuto ottenere risultati straordinari che al momento neanche erano pensabili. A vederle oggi, nei ricordi di quei momenti, alcuni anche drammatici, c’erano sempre due elementi costanti.
    1° Il mio pensiero teso solo a capire la situazione ed a trovare la soluzione e le azioni necessarie per riuscire nell’impresa.
    2° La situazione drammatica che mi caricava molto di responsabilità e dentro di me sentivo una forza emotiva straordinaria così forte che straripava e trascinava a seguirmi tutte le persone che ho scelto e coinvolto nelle azione.
    Ho toccato sempre Grandi Valori Pubblici, da Impianti industriali in grave pericolo a strutture sanitarie pubbliche in disfacimento, apparentemente irreversibili. Con poche persone coese nello scopo, determinate ad ottenere il risultato, abbiamo ottenuto di riportarle a vitale efficienza. Oggi che avrei bisogno io di un successo personale, per riportare in attivo ed in sicurezza il mio bilancio economico, pur avendo a portata di mano una opportunità, non sento accendersi l’entusiasmo e la determinazione necessaria.
    Insisto a cercare le motivazioni, voglio che dal razionale entrino nella mia parte emotiva, che è quella che mi ha sempre dato l’energia giusta. Con il vostro aiuto conto di riuscirci.

  25. Tutto vero. Quando tutti scappano dalle situazioni in crisi c’è nuova linfa, nuove possibilità, per alcuni versi inaspettate ed imprevedibili ma anche molto potenti. La vera differenza è nel modo di pensare, come si pensa e come ci si atteggia. Nella mia esperienza (72 anni) l’ho sperimentato molte volte, ma non ne ero consapevole, prima di incontrarvi e di partecipare ai vostri corsi. Mi sono accadute cose incredibili, ed ho potuto ottenere risultati straordinari che al momento neanche erano pensabili. A vederle oggi, nei ricordi di quei momenti, alcuni anche drammatici, c’erano sempre due elementi costanti.
    1° Il mio pensiero teso solo a capire la situazione ed a trovare la soluzione e le azioni necessarie per riuscire nell’impresa.
    2° La situazione drammatica che mi caricava molto di responsabilità e dentro di me sentivo una forza emotiva straordinaria così forte che straripava e trascinava a seguirmi tutte le persone che ho scelto e coinvolto nelle azione.
    Ho toccato sempre Grandi Valori Pubblici, da Impianti industriali in grave pericolo a strutture sanitarie pubbliche in disfacimento, apparentemente irreversibili. Con poche persone coese nello scopo, determinate ad ottenere il risultato, abbiamo ottenuto di riportarle a vitale efficienza. Oggi che avrei bisogno io di un successo personale, per riportare in attivo ed in sicurezza il mio bilancio economico, pur avendo a portata di mano una opportunità, non sento accendersi l’entusiasmo e la determinazione necessaria.

  26. Si….davvero ottenere l’equilibrio mentale , non perdere la idoneità in tempi di collasso economico non e faccenda per tanti…ma rimettersi in piedi e riuscire a fare di più di prima-veramente una cosa per picchi,ed Io sarò tra di LORO!!!!UNO SU MILLE C’E LO FA!!!

  27. Molto interessante e stimolante….lavorare su se stessi è la piu’ grande sfida dela Vita!! Non è facile ma non è impossibile!!!
    Grazie!

  28. Donald TRUMP E’ UN GENIO , C’ E’ POCO DA FARE.
    BISOGNA IMPARARE DALLA SUA GRINTA E POSITIVITA’ cosa che manca qua da noi,
    ormai paese declino..
    ma ha una marcia in piu’, mi dispiace, non ne trovi facilmente persone cosi’ !

  29. Ecco la chiave di tutto: non ero concentrato, mi sono lasciato andare….. praticamente lui dormiva sugli allori e questo è sbagliatissimo

  30. TUTTO VERO TI POSSO ASSICURARE DI SI.

  31. E’ sempre bello ed utile, ridà carica sentire storie come queste che ti riportano alla realtà di CHI SEI e di CHI PUOI ESSERE!
    Grazie Italo x la condivisione!

  32. La mente, nostra perdizione o nostra benedizione, a volte sembra che viva di vita propria, una lotta continua fra la sua “voce” ed il nostro “bene”, dopo aver visto il video dico soltanto che Trump era dotato di una forza straordinaria annichilendo la sua mente fino a portarla all suo volere alle sue decisioni e consapevolezza di se stesso, nel mio piccolo mi rispecchio nella “salita” ma poi nella “discesa” ne sono rimasto “intrappolato”, la mia mente e’ come se mi chiudesse la visibilita’ e verita’ dove le mie vere capacita’ avevano ottenuto risultati nella vita sociale e nel lavoro, spero che con il vostro prezioso aiuto possa ritrovare un me stesso, che ancora vive in me, in angolino forse ma c’è, e ritornare a “vedere” chi e cosa ero capace di realizzare fino pochi anni fa. Grazie a voi tutti.. leggervi è sempre e comunque riflessione, e insegnamento..

  33. il Laser 2000 è la barca che mi piace di più !!!

    peccato per gli acciacchi dell’età, e per il denaro, ma il video è bellissimo ed eccitante ( anche se si vede con molte interruzioni).

  34. Ciao Italo e da una settimana che ho iniziato il programma PSQ e qualcosa sembra stia cambiando ,riesco anche a provare a fare un commento mentre prima iniziavo ma subito mi ritiravo.Bellissimo esempio di tenacia a non ritirarsi e chiudersi nella disperazione.Negli anni 80 cera una forte crisi e dove lavoravo io un grande petrolchimico doveva chiudere, scioperi a non finire,molti si licenziarono per cercare altrove più sicurezza a migliaia furono messi in cassa integrazione e tra di noi serpeggiava il malumore i più anziani mi incitavano di andare a lavorare con quelle ditte che lavoravano nei paesi arabi,la mia risposta era sempre che non cerano problemi le crisi passano e di questo petrolchimico ne rimarrà una parte ed ero sempre convinto che da li ne sarei uscito andando in pensione e che magari sarebbe stato riconvertito in un altra produzione.Oggi sono in pensione da tre anni del petrolchimico ne è rimasto un piccolo impianto il resto riconvertito a bio masse per produzione oli plastiche riciclabili.
    Grazie Italo per avermi dato questa opportunità.

  35. beh, si vede che era ben programmato fin da bambino,certo poteva arrendersi, visto che non era preparato alla pressione del fallimento,anche se in realtà si era solo che seduto sul alloro, ma credo anche che già avesi in lui i programmi mentale per agire e tenere botta, conosceva il successo…e la richiamato ancora.
    Grande. E un buon esempio. Ma trovo più difficile avere successo quando sei stato programmato al incontrario……..perché nei momenti brutti si tende a tornare a casa.e se casa e sempre stato qualcosa di brutto, e li che ci fai una fatica boia a trattenerti, a fermarti , a cercare dei momenti belli ove agganciarti per non soccombere ancora……..
    Il bello e che se ti metti di impegno e trovi la tua strategia c’è l’ ha fai………Ecco !!!!
    Questo è importante

  36. Mentre guardavo il video, verso la fine ho provato una sensazione molto positiva, la possibilità cioè di essere io l’artefice della mia vita nei rapporti con gli altri, che sono la cosa che più mi mette in difficoltà, essere come sono,ne più ne meno, in totale libertà da pesanti condizionamenti, una cosa bellissima. Giampaolo.

  37. per me in piccolo stessa esperienza, ma non mollo cerco anche se con molta fatica di riprendermi, uno dei motivi per cui ho acquistato i tuoi prodotti. staremo a vedere ma sono fiducioso, perché lavoro molto e bene, se riesco a migliorare anche il cervello è fatta.

  38. Ciao Italo,
    Il video é veramente utile.
    Il grande Donald amato e odiato da molti é sempre fonte di ispirazione, ho iniziato l’ascolto dei tuoi audio subliminali un po’ scettico perché sono già veramente strapositivo e motivatissimo sia nel lavoro che nella vita personale.
    Credo che la mia vita sia meravigliosamente splendida! (Messaggio per i soliti, non significa che non abbia avuto difficoltà nella vita sia chiaro)

    Ho raggiunto molti traguardi e sono sempre più convinto che la formazione e crescita personale sono L’unica soluzione a tutti i problemi di ognuno.

    Ho un’azienda e capisco tutte le problematiche che hanno tutti , lo stato che non aiuta, le tasse ecc ecc ma ormai da anni ho deciso di dire NO a tutti quelli che vogliono vomitarmi addosso i loro problemi, o meglio li ascolto volentieri solo e solo se poi queste persone sono aperte ad accettare consigli e a trovare SOLUZIONI perseguendole.
    Ormai da anni ho di NO A TUTTI I Media, ai social e giornali informandomi solo da fonti attendibili e quando dico io è posso assicurarvi che non ho mai perso una informazione importante. Ci sarà sempre qualcuno pronto ad avvisarvi tranquilli!

    Come dicevo ho iniziato ad ascoltare da qualche settimana i tuoi MP3 e devo dire che ti faccio i miei più vivi complimenti perché sono fenomenali, li ascolto in auto al posto della radio ( tanto dicono solo cavolate inutili) e mi aiuta a concentrarmi quando leggo e quando faccio le offerte ma soprattutto quando devo pensare ad idee nuove sentendo solo le basi senza voce.
    Invece quando mi voglio rilassare ascolto la tua voce… Credo che sia veramente un capolavoro e quindi ho deciso di venire anche a Riccione per il corso dal vivo con mia moglie.
    Volevo chiederti se pensi che sia una cosa buona fare ascoltare i tuoi audio anche ai miei bambini… Ne ho uno di 4 e uno di 15 , ovviamente parlo degli audio sull’autostima e sulle coincidenze, magari é ancora presto per ascoltare quelli sui leader ecc hehe
    Anche se in realtà il grande mi segue in alcuni corsi live ed ha già letto qualche libro a riguardo.
    Invece Io farei un bel lavaggio del cervello a molti dei professori delle superiori che stanno rovinando il mio ragazzo, sono ottusi , veramente obsoleti e fossilizzati su metodi di insegnamento preistorici e la cosa più triste é che non gli stanno insegnando nulla di costruttivo e purtroppo i nostri ragazzi si troveranno abbandonati a se stessi , privi degli strumenti necessari per affrontare la vita e realizzare i propri obiettivi!

    Ovviamente oltre al lavoro a essere padre e a fare tutto quello che devo fare , visto che sono molto congruente sto cercando SOLUZIONI e Quindi sto studiando moltissimo per sopperire a queste mancanze della scuola , affiancando i miei ragazzi per cercare di dargli quegli strumenti di cui non potranno fare a meno!

    Questo per ricollegarmi al video di Donald e dire che probabilmente tutto parte da lì , da quel luogo chiamato famiglia dove il supporto può determinare le sorti di molti.
    Sento troppi genitori intorno a me lamentarsi in continuo della scuola e dell’istruzione e del futuro dei propri figli… Quando provo a dirgli che esistono moltissimi strumenti utili ,come ad esempio le MAPPE MENTALI in particolare ho trovato fenomenale “studiare è un gioco da ragazzi” di un certo Matteo Salvo ecc
    Questi genitori e amici mi guardano come fossi un’alieno ma la realtà e verità é solo che non hanno nessuna voglia di rimboccarsi le maniche per i propri figli!

    Capisco non sia facile, neanche io ho ricevuto tale istruzione a scuola ne tantomeno dai miei genitori e i miei di certo non erano milionari , ma sono sicuro di una cosa, hanno fatto quello che hanno potuto con gli strumenti che avevano nel momento storico in cui si trovavano e non possiamo colpevolizzarli per questo… Ed é proprio per questo che noi dobbiamo spezzare questa catena, studiare se necessario e fare VERI sacrifici mentre si lavora e si pagano le bollette , mentre ci accadono le cose più brutte e difficili solo E solo perché in ballo c’è IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI!

    Ciao a tutti , ciao Italo ci vediamo a Riccione!

  39. Vincenzo Di Caprio dice: Rispondi

    Ciao a tutti!
    Mi chiedi se conosco qualcuno che abbia attraversato il muro del fuoco?
    Certo! Io! Ho vissuto e sto riemergendo dall’abisso esattamente come Donald Tramp, senza dubbio con qualche zero in meno, ma il cliché è lo stesso.
    Fa molto male, ma seguo il principio che ciò che non mi uccide mi rafforza!
    E qualche giorno che ti sto seguendo e ti confesso che mi incuriosisce molto ciò che racconti, ma mi pervade un dubbio: chi scriverà nella mia mente qualcosa di diverso? Come posso essere sicuro che sia la cosa giusta?
    Un po’ lo paragono ad un intervento chirurgico molto delicato dove un minimo errore può essere fatale! Come posso fare per fidarmi della tua tecnologia?
    Spero di non inquietare nessuno.
    Un caloroso in bocca al lupo a tutti.

    1. Domanda lecita Vincenzo.

      Come puoi essere sicuro? Se vedi che ti avvicina verso i tuoi obiettivi allora ok, altrimenti… fai sempre presto a tornare indietro.
      Un grosso più che puoi da parte mia.
      Grazie
      Italo

  40. andrii firulov dice: Rispondi

    Sì, mi è piaciuto molto. Veramente impressiona ! Ma ché significa però:”ho cominciato trattare affari, anche se non ero in grado di concludere. Perché mi faceva bene. “

  41. Consiglio la lettura dei suoi libri… Formidabili! Studiare la sua biografia è stato entusiasmante!

  42. Io sono nella situazione di questo video. Nella prima parte…. quando ha perso tutto!

  43. Ho visto alcuni video, fra cui questo. Nella vita studio i comportamenti e le motivazioni alla base delle scelte e decisioni. C’è una spinta che orienta ognuno di noi, in positivo e in negativo. Per alcuni è sopravvivenza, per altri un tepore al limite del sonno, per altri ancora la fame, la necessità di mordere la vita in tutte le sue forme, ecc ecc . In questi video si va in profondità, si va oltre. Cosa spinge Donald a fare e ad avere tutto ciò che ha ottenuto nella vita? Perché perdere in lucidità e attenzione crea questi danni enormi? La realizzazione passa attraverso il lavoro infaticabile o la pace in se stessi? Non posso paragonare la mia vita a quella di Donald, ma la ricerca di qualcosa di più (se per lui è il denaro, per me è il sapere e la conoscenza) è una lotta senza fine. Perché?

  44. C’è tanto da imparare da persone come Donald Trump e tanti altri come lui.
    Nella vita hai solo da imparare da te stesso dai tuoi sbagli e da gli altri che
    hanno già superato i lori ostacoli. Mai pensare di non dover più imparare, che sai
    già tutto quello che ti serve e rilassarti.

  45. MARIA CRISTINA dice: Rispondi

    CIAO, SE ME LO PERMETTETE DESIDERO RACCONTARE IN BREVE UNA MIA PICCOLA ESPERIENZA. PRIMA DESIDERO DIRE CHE HO VISTO IL VIDEO E MENTRE LO GUARDAVO MI HA FATTO PENSARE UN EPISODIO CHE PER ME IN QUEL PERIODO ERA ATTROCE E DOLOROSO.
    ORA SCRIVO LA MIA PICCOLA STORIA E SPERO CHE POSSA DARE UN CONTRIBUTO A TUTTI QUELLI CHE SI TROVANO NELLA DISPERAZIONE.
    SAPPIATE CHI VI SCRIVE E’ UNA DISABILE COLPITA IN TUTTO IL CORPO, TRANNE IL CERVELLO, IN UNA CARROZZINA DA 55 ANNI.
    I MIEI GENITORI NON MI HANNO MAI MANDATO NEGL’ISTITUTI O NELLE CASE FAMIGLIE, HO VISSUTO IN FAMIGLIA.
    NELL’ANNO 80 E’ MORTO MIO PADRE DI CANCRO E DOPO LA SUA SCOMPARSA CON MOLTA FATICA E DOLORE, IO E MIA MADRE SIAMO RIUSCITI AD ANDARE AVANTI NELLA VITA. LEI ANCHE SE C’ERA MIGLIAIA DIFFICOLTA’, NON HA MAI PENSATO DI MANDARMI VIA DI CASA, ANZI CON CORRAGGIO E TENACIA SIAMO RIUSCITI AD ANDARE AVANTI FINO AL 2005. Sì, NEL 2005, ANCHE MIA MADRE MUORE LASCIANDOMI SOLA. IO CHE NELLA VITA NON SAPEVO ASSOLUTAMENTE NIENTE DI NIENTE, MI SONO SENTITA IN MILLE PEZZI E NON SAPEVO COME O COSA FARE.
    LA STORIA E’ LUNGA PERCIO’ PENSO DI SCRIVERE ORA IL VERO MOTIVO DI QUELLO CHE DESIDERAVO DIRVI. DOPO CHE MIA MADRE E’ MORTA IO HO DECISO DI STARE IN CASA MIA E COSI HO PENSATO DI ASSUMERE DELLE BADANTI, QUESTI CON IL TEMPO VOLEVANO SEMPRE PIU’ SOLDI, ED IO CON UNA MINIMA PENSIONE NON POTEVO ACCONTENTARLI, MA PER FORTUNA O SFORTUNA IL DESTINO MI HA FATTO INCONTRARE UN COMPAGNO GRAZIE A UNA BADANTE BRASILIANA IN UNA SALA DA BALLO. ERA L’ANNO 2007 CHE HO CONOSCIUTO IL MIO COMPAGNO, MA LA BADANTE BRASILIANA CHE ERA GELOSA DELLA MIA FELICITA’ MI HA FATTO CAUSA DAVANTI AD UN GIUDICE. LEI VOLEVA € 17.000 E QUANDO HO VISTO QUESTA CIFRA HO VISSUTO PER LA SECONDA VOLTA IL TRAUMA DI QUANDO HO PERSO MIA MADRE. PERCHE’ NON POTEVO ASSOLUTAMENTE PAGARE QUELLA CIFRA ASSURDA E POI AVEVO MOLTE BOLLETTE CON CIFRE ALTISSIME DA PAGARE. CON IL MIO AVVOCATO CI SIAMO MESSI D’ACCORDO DI PATTEGGIARE CON LA CIFRA € 5.000. IL GIUDICE HA EMESSO € 6.000 IN 20 MESI E LA RATA PER MESE € 350. IN PIU’ AVEVO PERSO LA CAUSA, MA PER FORTUNA IL MIO AVVOCATO ERA UN AMICO DEL MIO COMPAGNO E COSI LUI SI E’ OFFERTO DI PAGARMI LE SPESE DELLA CAUSA E TRE RATE DI TRE MESI. COSI HO AVUTO UN PICCOLO PERIODO DI PAGARE LE BOLLETTE ARRETRATI. IN POCHE PAROLE CON LA MIA TENACCIA E FORZA, MA SOPRATTUTTO LA VOLONTA’ SONO RIUSCITA’ A PAGARE IL DEBITO CON LA BADANTE IN 12 MESI E ALTRE 5 MESI TUTTE LE BOLLETTE ARRETRATE. IN TOTALE IN 17 MESI HO PAGATO € 17.000, TRA LA BADANTE E LE BOLLETTE. LA CIFRA CHE VOLEVA LA BADANTE BRASILIANA. DESIDERO PRECISARE CHE IL MIO COMPAGNO NON HA VERSATO NEMMENO UN CENTESIMO. PERCHE’ AVEVAMO FATTO UN PATTO.
    QUI FINISCO LA MIA ESPERIENZA E IN PIU’ VI DICO, CHE SE AVETE FIDUCIA IN VOI STESSI E SE VI VOLETE BENE IL DESTINO O LA VITA VI VIENE INCONTRO CON MOLTA POTENZA ED ENERGIA’, CHE VI FARA’ CAPIRE CHE IL DENARO E’ IMPORTANTE SE CAPIAMO CHE IL SUO VALORE SERVE SOLO NELL’EMERGENZE E NON NELLA VITA NELL’ESSERE UMANO.
    COMUNQUE, SPERO DI AVER FATTO QUALCOSA DI BUONO PER VOI.
    GRAZIE A PRESTO. UN ABBRACCIO PIENO D’AMORE.

  46. Ciao Italo, guardando i 4 video mi ci sono ritrovato “dentro” nel più profondo senso della parola!
    Mi reputo una persona corretta e professionale mi piace il lavoro che svolgo, sempre a contatto con la gente, ma non ottengo i risultati e le gratificazioni economiche che vorrei…nel lato sentimentale, ho una Famiglia stupenda, sò che mi vogliono bene come del resto io..ma dopo 25 anni rischio di “distruggere” questo legame che ho fortemente cercato, voluto ed ottenuto….ora ci sono giorni che mi sento “inutile” e “non importante e necessario” anche per i miei cari….lo sport praticato mi ha insegnato di “non mollare mai, non importa quante volte cadi..importante è quante volte ti rialzi”….questo fino ad oggi e come tu dici in uno dei tuoi video che “resistere alle decisioni del ns cervello è molto ma molto difficile, praticamente impossibile!”..mi ritrovo che tutte le mie “buone” intenzioni di cambiare rotta siano inizialmente euforiche e determinate ma dopo breve tempo ricado nelle vecchie “abitudini” e quindi il tutto risulta vano!!….Sono una persona molto istintiva ed emotiva e il primo senso mi dice di tentare anche questa strada, ma dall’altra la “paura” di ripetere nuovamente gli stessi passi mi blocca…..se avrò modo di provare questi tuoi strumenti renderò testimonianza…tocchi dei punti così “vulnerabili” e “forti” nello stesso tempo che a “pelle” dico “deve funzionare”!…Comunque GRAZIE, Moravio

  47. Ciao Italo, tutto molto bello, sicuramente molto vero… io ho una piccola società e in più scrivo libri. Fino a qualche anno fa, non so nemmeno io come (per modo di dire), andavo avanti, pagavo i miei investimenti e riuscivo anche a scrivere e viaggiare. Le cose mi venivano, spesso di rabbia, con fatica (quindi diciamo nel 25% di chi ci riesce), però raggiungevo i risultati. Da due anni tutto si è fermato, faccio i “vagheggi” per pagare il fine mese e l’energia interiore è sciamata: non ne ho più voglia. Credo in tutto quello che leggo “qui”, anche perché si percepisce nei tuoi video / seminari, che è frutto davvero di uno studio approfondito. Però, rimango convinto che Dino Ferrari aveva le idee chiare su cosa volesse realizzare e così gli altri “realizzati”. Quando invece arrivi in un punto della tua vita in cui i debiti, o comunque mutui leasing da pagare di obbligano a continuare a fare girare la ruota, e non “ti vengono” idee nuove, anche se mantieni il pensiero positivo (io spesso lo sento che “qualcosa deve cambiare perché bene o male ho vinto tante battaglie), ma nei fatti h anche paura di vivere sperando, perché è la cosa più rischiosa che un uomo possa fare.

    P.S

    Piccolo appunto: tanti post in cui ti ringraziano, come me ma anche di più, ma le persone che grazie alla tua riprogrammazione ce l’hanno fatta?
    Poveri diventati ricchi?
    Grassi diventati magri?
    Sfigati diventati Latin Laver?

    Grazie ancora.

    1. Ciao Roberto, comprensibile la tua situazione.
      Credo faccia parte dei normali cicli di vita.
      Quando capita a me mi fermo, è uno dei pochi modi per ritrovare focus e centratura, altrimenti la mente continua a correre riempendosi di spazzatura.
      Grazie per i complimenti e un grosso più che puoi da parte mia per tutto Roberto, si sente che sei una persona in gamba.

      PS: per quanto riguarda il tuo ps a parte quelli che abbiamo personalmente, di cui non abbiamo autorizzazione alla pubblicazione, qui attualmente ne trovi più di 600
      http://www.personechepossono.com/programmazione-subliminale-quantica/presentazione.php

      Se avrai la pazienza di leggerli tutti (sono in fondo alla pagina) troverai chi ce la sta facendo, chi ce l’ha fatta e tutte le altre gradazioni.
      Grazie

  48. L’ultima frase è fantastica…non riesco a capire perchè ma dà una carica incredibile…non c’è niente di meglio che prendere qualcosa che respira appena e trasformarlo in qualcosa di vivo…che meraviglia

  49. Ciao Italo, grazie infinite per il video, un bellissimo video, non c’è cosa più bella per me, che vedere il coraggio di persone che in una situazione drammatica come quella in cui è incappato perfino un uomo del calibro di Donald Trump, situazione in cui molti uomini avrebbero commesso, tentato o men che meno meditato l’irrimediabile, ha passato in disamina il suo atteggiamento mentale e ha capito che cosa l’avesse portato a precipitare in quella maniera, tutto ciò, non può che essere per me l’ennesimo spunto insieme ad altri spezzoni come Enzo Ferrari e altri meravigliosi film che da parte mia preferisco stupendi e farciti di lezioni di vita. Detto questo, sto per terminare il primo ciclo di programmazione e dentro di me sta germogliando la stupenda sensazione interiore che diventerò anche io una delle PERSONE CHE POSSONO. E questo lo devo a te e alla tua meravigliosa idea. Da parte mia voglio che tutto accada nel più breve tempo umanamente possibile e che più esseri umani possibile spezzino le catene delle potenze limitanti che si annidano nel loro subconscio e si elevino al loro livello superiore. Quale che sia il loro punto di partenza lo auguro di cuore a tutti. Italo grazie di cuore anche per i continui spunti che fornisce la tua community.

  50. Ciao ,caro Italo ho frequentato il tuo seminario del 5 e 6 luglio e da quei due giorni mi si è aperto un nuovo mondo , sai quando si dice se rinasco farei o no farei , bene io in quei due giorni di seminario sono rinato sogno costantemente ad occhi aperti e chiusi ma l’unica cosa di cui mi sono accorto e che sono sicuro sia anche per te ,la preparazione specifica di ogni argomento fa la differenza se non siamo preparati andiamo sempre a casaccio.
    Comunque ti vorrei ringraziare infinitamente vuoi per il caso vuoi per il destino ma da quando ho aperto la mia finestra sul mondo non vedo più quella nebbia che vedevo prima forse perchè dentro di me c’è sempre stato il sole.
    P.S ci vediamo a settembre con Alexander a presto.

  51. E’ quello che gli psicologi hanno chiamato “locus of control” (Rotter). Chi ce l’ha settato sui parametri “interno-personale-globale” tende ad attribuire le cause degli eventi a sè stesso, ai suoi comportamenti, pensieri, e di fronte ad un imprevisto tende a mettersi in discussione e non a criticare gli altri o l’ambiente, chi ce l’ha settato su “esterno-impersonale-globale” tende invece ad addossare agli altri o alle condizioni esterne la causa di quello che gli accade (e qui c’è un bel paradosso : di fronte agli eventi negativi siamo tutti pronti ad addossare la colpa all’esterno, a diluire le responsabilità, ma quando accade qualcosa di positivo l’esterno magicamente scompare e il “merito” è tutto nostro).
    Un evento non è mai completamente ascrivibile a me o all’esterno, ma ci sarà una percentuale di concausa sia da parte mia sia da parte dell’esterno. Non è intelligente addossare sempre e comunque le responsabilità all’esterno ma nemmeno prenderci responsabilità che non sono nostre.
    Ho letto anche il post “non tornerà mai più come prima” e vorrei fare una domanda a Italo.
    Tu parli di cervello quantico, che il pensiero può influenzare, può creare, io sono d’accordissimo ma – se queste cose sono vere (e lo sono) perchè non le dici anche a qualche dirigente o funzionario della Banca d’Italia o metti un video su Youtube o compri un minuto sulle reti Rai e vai a dire ai signori che siedono in Camera e Senato e anche all’Europarlamento, visto che ci siamo, che ci stiamo sbattendo per obbedire a dei numeri quando siamo noi che i numeri li abbiamo inventati e possiamo cambiare le regole ? Perchè ti rivolgi solo alla base e non anche ai livelli superiori ?

  52. forse sono stato come LUI. in piccolo, ma oggi faccio fatica a riprendermi e vorrei vorrei che le persone potessero credere un pò di più nelle loro potenzialità, invece di pensare solamente alla crisi, è come se vivono in una bolla d’aria, logicamente qui da me, un paese schivo chiusi diffidenti, ognuno parla male del’altro e cosi via. io nel mio piccolo vi direi ha tutti quelli che hanno visto il video; abbiate coraggio e fede.

  53. Ciao Italo,
    grazie veramente per diffondere un po’ di ottimismo che c’è ne sempre bisogno!
    Volevo portare la mia esperienza di vita come esempio per agganciarmi al tuo video:
    pur non sapendo nulla di tutto ciò ( programmazione ecc…), dentro di me ho sempre sentito di avere una marcia in più rispetto alle persone che fanno parte della mia vita.
    Nel mio Piccolo ho raggiunto dei Grandi obbiettivi, cose che non avrei mai immaginato che potessero succedermi nella vita, come trasferirmi a vivere in un altro paese, studiare in un altra lingua e lavorare in posti che non osavo nemmeno entrare perché mi sentivo inadeguata.
    Ho veramente costruito un nuova vita in tutto e per tutto.
    Tutto questo però mi è sempre costato molta fatica. Le persone che vedevano i miei risultati mi dicevano che per me era tutto facile che non facevo fatica non sapendo che speso ero sul orlo del precipizio, ma alla fine arrivavo sempre all’obiettivo prefissato.
    Da un paio di anni però sembra che la magia dentro di me sia svanita. Oggi non riesco più a trovare una via di uscita. Do la colpa alle scelte sbagliate che ho fatto nella mia vita privata, alle imprese che sono fallite, agli contratti di brevissima durata e agli stipendi che si sono abbassati, cosa che ovviamente non dipende dalla mia volontà anche se mi sforzo.
    Non ho più immaginazione o visione del futuro per trovare la via giusta e l’angoscia cresce ogni giorno sempre di più.
    Non sono più capace di credere e convincermi ma soprattutto trovare una soluzione ai tanti problemi che ho, come ho sempre fatto.
    Non ho più l’ottimismo di una volta e vedo solo le cose negative, vedo solo il pessimismo, le lamentele della gente, insomma vedo NERO!!! Non sono più capace di portare acqua nel mio mulino ed ogni scelta che faccio mi pento e dico che avrei potuto chiedere condizioni migliori o dire una cosa piuttosto che un’altra…
    Sono convinta che bisogna essere sempre positivi per andare avanti, ma quando questa positività sparisce come si fa’ a ritrovarla?
    Tu credi che basti un po’ di esercizio per cambiare tutto questo?
    Grazie,
    A.G

  54. Ciao Italo,bel video..Anche a me capita di vivere alti e bassi nel mio quotidiano,ma non mi lamento piu’ poichè sono io stesso il responsabile delle mie creazioni..cado ma mi rialzo.Mi piace osservare i bambini poichè mi insegnano tanto a riguardo,si alzano,cadono ma non si arrendono mai,e ci ri-provano sempre fino a quando un bel giorno riescono nell’impresa del camminare.Nel caso degli adulti è che siamo continuamente bombardati da messaggi subliminali incoerenti:la tv dei politici,dei banchieri ecc.ecc..di che cosa ci nutriamo quotidianamente?So per certo che la crisi è un altra bella programmazione fatta dal sistema per mantenerci e trattenerci nella paura..Nella paura non abbiamo quel potere di creare la nostra realta’,possiamo creare solamente quando siamo in amore.Ho scelto di non dare piu la mia energia alle telenovelas strappa lacrime(tv),mi nutro con il dialogo interiore dell’amore,con la natura e con gli amici..emilio

  55. Cristina Elia dice: Rispondi

    Quando, tra non molto tempo, avrò imparato a credere di non essere la più lenta ed incapace, mi ricorderò di non cadere mai nella trappola di pensare e credere di essere la migliore ed invincibile, conservando UMILTA’ e CONCENTRAZIONE!! Grazie!

  56. io penso che donald aveva una determinazione fortissima, quella che abbiamo tutti del resto, ma la famosa molla che non scatta credo sia anche paura di lanciarsi, una persona intraprendente comunque, sia nel vissuto positivo che negativo, questo signore sa prendere la vita e mangiarsela come vuole….complimenti!
    La mia determinazione è quella di andare sempre avanti, anche se le cose non vanno bene, intanto anche nei momenti di sconforto mi sento ricchissima dentro, il mio sorriso è sempre acceso, la mia idea è sempre in movimento continuo, so che la soluzione c’è sempre, soprattutto da quando l’ ho determinato…..ci riuscirò ne sono sicura….il pensiero positivo è sempre stato costante.

  57. Ciao Italo, e buon giorno a tutti.
    Vorrei avere una delucidazione su una cosa, l’argomento non è pertinente a quello su cui hai aperto la discussione,ma volevo chiederti appunto una cosa.
    Ci viene consigliato di concentrarsi su quello che si vuole raggiungere…diciamo,tanto per fare un esempio,essere chiari sulla taglia,il peso che si vuole avere,o la cifra che si vuole guadagnare….mentre altre volte ci viene detto di non essere ”definitivi” affinchè quello che è il meglio per noi arrivi senza la nostra aspettativa ”precisa”…qual’è allora il metodo migliore?..Grazie
    Daniela

  58. Dobbiamo dirci di vivere la ivta che vogliamo e non crederci?

  59. Buonasera a tutti..
    Italo, sto seguendo da un po il tuo sito e trovo il contenuto dei tuoi video molto interessante.
    Sto cercando di farmi una cultura su questi messaggi subliminali, mi hanno incuriosito da sempre. Giusto per essere un po più preparato e per capire se effettivamente possano migliorarci.
    Trovo il video che proponi in questa pagina e dal quale nasce questa discussione, molto vero ma anche molto molto “NORMALE”, non mi ha sorpreso affatto che alla fine questo personaggio ha capito che il frutto fallimento era il suo stesso atteggiamento. Sarei stato molto sorpreso del contrario. Se una persona di quello spessore non fosse uscita dal cassico atteggiamento mentale delle persone che associano i fallimenti a fattori esterni, sarebbe stata una vera delusione.
    Ti confesso che io “gioco” da anni con gli atteggiamenti mentali.. Si, ci gioco realmente perchè fin da ragazzo mi sono reso conto che il potenziale mentale individuale è gigantesco e si possono ottenere davvero i risultati che scegli di ottenere. “SCEGLI” Ho voluto evidenziare il concetto perchè sono fermamente convinto che la vita di ognuno sia esclusivamente opera delle proprie scelte e delle propie decisioni, in qualsiasi settore.
    Per testare questa spinta che ho sempre sentito dentro ho scelto volutamente dei progetti che la “massa” mi ha sempre bocciato. Si, ho voluto valutare la forza delle mie scelte di fronte allo scetticismo generale, alla sfiducia e al fallimento sentenziato da tutti, a partire dai miei famigliari.
    Risultato?? Ho SEMPRE ragiunto gli obiettivi scelti. Oggi ho 47 anni e un’indipendenza mentale che amo. Osservo moltissimo ed estrapolo dalle persone atteggiamenti e comportamenti che possono migliorarmi, imparo da tutti, dai bambini e dagli anziani.. Mi metto in discussione ogni giorno vivo di scelte quotidiane che hanno un unico punto in comune, devono essere positive.
    Se un giorno sceglierò di acquistare i tuoi programmi saprai qual’è stata la motivazione che mi ha indotto a quella decisione. Per ora continuo a seguirti..
    Buonasera a tutti 🙂

  60. Carissimi applicatoro della cosiddetta”legge dell’attrazione”,
    Premettendo che una vita vessata in una famiglia piena di problemi e tendenzialmente negativa,non puo far altro che renderti prigioniero di unoschema negativo. Nulla da dire sul fatto che se sei pessimista attrai solo negatività e se sorridi alla vita prima o poi la vita ti sorride.. così dicendo si scopre l’acqua calda! Personalmente ho cominciato ad interessarmi di queste “discutibili” teorie da molto tempo, e ti diro che cio che te le fa ricercare è in un certo caso la “disperazione” quando ti trovi in situazioni dove ti manca il lavoro e sei vittima tuo malgrado di discriminazione (anche grave),diffamazione e quant’altro.Alla fine,pur rispettando le idee di tutti, la realtà è che se ti illudi troppo sul voler ottenere una cosa,quella stessa tenacia di perseguire quell’obbiettivo impossibile per diverse ragioni diventa una delusione e ricadi in una sorta di depressione,deluso di tutto. Purtroppo,gli obbiettivi che ognuno di noi vorrebbe ottenere,sono materialistici – es. carriera,denaro,abbondanza etc…- e si sa che comunque la maggioranza della gente che vive non bene, a meno che non sia la reincarnazione di Gandhi o di S.Francesco o comunque non abbia la prospettiva di diventare monaco- vive male per problematiche principalmente economiche. ci sono poi esempi di vita in cui la persona realizzata di turno per una serie di eventi favorevoli e per sua bravura,riesce in tutto questo diventando magari milionario… ma quante persone brave sul lavoro,e sicuramente positivi ed ottimisti,che per una serie di sfortunate circostanze sfavorevoli collezionano un colpo dietro laltro ci sono? questi non si contano? Dalla mia esperienza presumo daccordo con altra gente,che i contenuti “spirituali”mistificati da libri peraltro molto costosi siano da considerarsi emerite bagianate(!!)prive di significati umani e spirituali. Oltre a ciò la facile “accusa” STIGMATIZZANTE che viene fatta a diverse persone che non riescono a “manifestare” cio che vogliono soffrendo continuamente è sempre la stessa: sei tu che vuoi vivere nella sofferenza. Avere una sfilza di situazioni favorevoli a proprio vantaggio e poi sindacare sulla vita di chi,privo di possibilità di risorse economiche (magari con un ipoteca sulla casa e una serie di sfortunate situazioni complicate) cerca dalla disperazione di aggrapparsi ad un conforto che gli faccia sognare un po di “abbondabìnza” per vivere sereno,è una TOTALE MANCANZA DI RISPETTO PER CHI SOFFRE PRIMA DI TUTTO INFERTA A SE STESSI. Se è vero che noi siamo parte dell’intero universo riconoscersi dovrebbe imporci di rispettare una persona più sfortunata di noi senza lucrare con libri,riviste e convegni peraltro molto costosi e non alla portata economica di tutti. L’ultimo libro della Byrne che ho letto dopo “the seecret” fu quello della “legge dell’amore” o qualcosa di simile,che gettai nella spazzatura,dal momento che conosco gente che ha letteralmente regalato soldi per strada convinta di ottenere sempre di più.-come descritto in un capitolo- voglio esentarmi dall’indagare su certe cause legali tra i protagonosti del primo libro dell’autrice,tuttavia per quanto possa rendere noto a voi, che persone di mia conoscenza dopo aver letto nello specifico l’argomento trattato da quel libro,trovandosi in una situazione abbastanza disperata oltre ad aver perso casa e possibilita di lavoro,per certe azioni si sono mangiate quel poco patrimonio che avevano, finendo sotto un ponte!! Trovo il fanatismo inerente a certi argomenti forviante e per nulla spirituale. Una vera e propria mistificazione “malata” di una mentalita egocica e materialistica. Saluti Marco

  61. io questo che ti raconto non per piangermi adosso ma per dirti quello che penso del film visto io sono un commerciante ormai fallito ed e succeso tutto dal 2004 cominciando dalla morte di mio padre epoi quella di mia madre e per ultimo mia moglie nel 2009. e li che e cadutto tutto il mondo adosso e comminciato a perdere tutto e adesso sono sotto di svariati euri e uqualmente esco per lavorare ma essendo solo e nessuno che mi dia conforto tavolta mi sento come un cane abbandonato un po per il lavoro un po per la solitudine che si respira nella mia vita quotidiana.. grazie per aver ascoltato un po il mio dolore ti ringrazio per ora ciao

  62. salve Italo ho iniziato da pochissimo , ma non mi sentivo talmente sicura ,ed ho rifatto più volta il setup , ora sento che qualcosa di molto sottile e accaduto non saprei spiegare ma sento che veramente ho il cervello pulito , da una vita con la colpa di essere venuta al mondo e tutte le colpa del mondo. ora sento di potere ricominciare senza fallire , non saprei spiegare ma riesco a dormire meglio e non mi trovo a parlare da sola mi incolpano di niente. prima mi incolpavo di tutto , avevo parlato tropo , avevo parlato alto , ero stata aggressiva e non so più quanto peso,sul’spalla ora mi sento quasi di levitare .e ancora non ho realizzato niente per che inizio oggi mio programma ma mi sento levi e VORREI DIRTI GRAZIE DAL PROFONDO DEL MIO CUORE E TI MANDO UN INFINITO ABRACCCIO DI LUCE
    sai come vede con i miei siti sono angelo e diavolo allo stesso tempo . sono ancora in ricerca , grazie tanto

  63. Incoraggiante aiuta veramente a respirare meglio invece di piangersi addosso.

  64. Certo, la vita è tutto un condizionamento mentale.Peccato che quasi sempre esistono delle variabili indipendenti che ti fanno cambiare rotta: le emozioni, i sentimenti e quello che si chiama “amore”. Se un uono riesce di fronte ai più grandi squilibri economici a mantenere l’equilibrio di sempre e senza lasciarsi andare, allora vuol dire che è un uomo vero.Guardare avanti e utilizzare il passato come cognito del futuro anche se gli interessi si spostano da un’altra parte, l’importante è rimanere presente nella società. Fare soldi è un’attività come scrivere un libro. Il risultato porta le stesse sensazioni interiori.Si dice che il danaro ti fa vivere meglio, certamente ma quanto basta se affiancato ad altre soddisfazioni.Questo almeno nel rapporto personale. Il problema,invece sorge quando l’interesse del soggetto si sposta verso le attività istituzionali. Quello è il momento più difficile, difficile perchè nel preciso istante in cui ti lasci dominare dai sentimenti le tue capacità,anche se straordinarie ti portano,quasi sempre dove ti porta il cuore ed è allora che nascono gli squilibri economici di un intero sistema, squilibri che sussistono da sempre e rappresentano il male comune delle società passate,presenti e forse future.

  65. Porca miseria: ho anni 70 e 4 mesi e mi sentirei ancora di cambiare il mondo. Ogii ho avuto una discussione “amichevole” ma ti assicuro “stressante” con un mio coetaneo, andando per commissioni burocratiche a Viterbo. Vivo a Piansano a 32 km. da Viterbo, 8 km. dal lago di Bolsena: sono arrivato in questo paesino collinare (di fronte a casa mia, che tra parentesi è pignorata e non so come va a finire, c’è la cosiddetta collina degli Etruschi) 30 anni fa.Facevo il professore a Roma , in un liceo a Centocelle. Ho comperato con 6 milioni una grande stalla nella parte antica del paese, che ho fatto ristrutturare dal muratore del posto, poi un’altra, un’altra ancora , insomma una trentina: ho salvato il centro storico del paese dai topi e dal disfacimento totale. Avendo aperto una ditta edile e imparando il mestiere (da professore!!!) di muratore e imprenditore edile, ho cresciuto i miei 2 figli (ahimè ora dispersi : vi racconterò la storia in altra occasione), ho dato da mangiare a 4-5 operai italiani, albanesi, rumeni, contro ogni pregiudizio razziale, non ho mai voluto contare niente nel paese, ma quando muoio mi faranno il monumento. Ora vivo in miseria (euro 540 di pensione) ma vivo più di tanti giovani e con tante cose da fare nella giornata e nei giorni avvenire. I negativi mi telefonino.

  66. Il mio vissuto, sostanzialmente buono, mi serve per avere stabilità e guardare al futuro con maggiore sicurezza. Ogni giorno però è una sfida con me stesso; ogni giorno mi metto in discussione e cerco di individuare nuovi obiettivi riconoscendo tuttavia che gli ostacoli non mancano. Vado dritto per la mia strada comunque; il dubbio è sempre lo stesso: sarà quella giusta?

  67. Grazie ancora,per quest’altro esempio di come dobbiamo prendere o meglio afferrare la nostra vita stando attenti ai vari condizionamenti ,preparandoci con molta vigilanza! Sono così belli questi video che li sto condividendo con molti amici! Grazie !!!!!!!!!!!!

  68. Convincente… Ma come posso acquistare il pacchetto?
    Grazie

  69. La mia vita è una lunga avventura. Ho sempre lottato per raggiungere quello a cui aspiravo. Nato povero, con sacrifici ho conseguito il diploma all’Istituto Nautico. No navigato su navi oceaniche raggiungendo il grado di capitano – primo ufficiale di macchina. Alla morte di mio padre ho lasciato il mare e mi sono autoassunto (proprio così autoassunto) in un Ente Parastatale nel quale ho raggiungendo la carriera direttiva. Da lavoratore e padre di due figli a 38 anni mi sono iscrito all’Università dove ho conseguito la Laurea in Scienze politiche. Sindacalista, consulente finanziario e assicurativo, amministratore di decine di condomini, consigliere comunale, presidente del consiglio di istituto, Ora dipingo e le mie opere sono molto apprezzate, ho scritto 3 volumi di racconti brevi.NON MI posso caragonare a Donald Trump ma nel mio piccolo posso essere orgoglioso di quello che ho fatto. Grazie Valentino

  70. Italo ultimissime due domande…

    Ipotizziamo di ascoltare un programma (ad es. quello relativo al Denaro): possiamo ascoltarlo più volte durante la giornata oppure risponde alla regola dei 2 programmi max ogni giorno?

    Quale tipo di traccia audio é conveniente ascoltare ogni giorno?
    Solo la traccia relativa alla parte inconscia oppure tutte e due le tracce (conscio + inconscio)?

    Ciao e grazie

  71. La storia di Donald Trump somiglia tanto alle storielle che si sentono in un qualsiasi luogo sacro dove il prete di turno predica ad avere fede in Dio, perchè è il solo modo per ottenere il miracolo. Ma dietro questa verità vi è una enorme bugia che è quella che ad un miracolo positivo ce ne molti altri avvenimenti negativi. Ma chi vuol valorizzare la propria teoria, in questo caso dei prelati, portano avanti solamente quelle dei miracoli riusciti e non dei fallimenti. Frequento da anni una scuola di psicosintesi, che mi ha dato la possibilità di conoscere me stesso e di conseguenza anche gli altri, e soprattutto ho capito come agisce il mio cervello in determinati contesti. Sicuramente una preparazione adeguata riesce ad aiutarti a non scaricarti di energie in momenti di difficoltà, perchè ti serviranno per affrontare le varie vicissitudini della vita, ma al tempo stesso bisogna ammettere che l’incoscio collettivo in cui ci troviamo determina il risultato delle nostre azioni e l’atteggiamento fiducioso è quello che più aiutare ad affrontare tali avversità. Un esempio concreto può essere quella di un uomo che vive in un paese devastato dalle guerre,e che l’unica azione che le è concessa è quella di sopravvivere, vai a dire a costui che se ha fede, atteggiamento positivo può ottenere il miracolo di vivere felice e nel benessere nel luogo in cui vive. Ogni situazione ha la sua storia a secondo del tempo e del luogo in cui si svolge, e la parte positiva che rimane è, l’esperienza di vita vissuta che ci aiuterà nel passato.Senza girarci attorno alle false illusioni per propagandare metodi infallibili a gente in evidenti difficoltà, sarebbe meglio dire la verità. Ai ben pensanti, capaci di divulgare metodi per ottenere miracoli, consiglierei di evidenziare tutte le verità della propria propaganda persuasiva perchè, possono risultare credibili e capaci di rappresentarsi come soggetti utili alla società. Con tale atteggiamento autentico, son sicuro che riusciranno ad accaparrarsi la stima anche dei più scettici, come il sottoscritto. Prevedo una risposta dettata dalla giustificazione delle proprie azioni ed attendo speranzoso un riscontro costruttivo. Grazie.

  72. Wow Donald Trump un grande insegnamento, è un mio mito, una persona che si è fatta da se e si è rifatta dopo il crollo del mercato…
    Grazie Italo!
    Imparare dai migliori forse costa ma mai quanto la sensazione di fare quello che si vuole…
    Credo che l’unico vero segreto per le persone di successo è il loro dialogo interiore e le convinzioni senza limiti, si danno sempre la possibilità di ricominciare tutto e evitare le opinioni che non sono in linea con la loro fiducia di sé
    Per quanto riguarda me stesso ci sto lavorando molto anche grazie al programma di PSQ acquistato ieri, ho fatto difficoltà a scegliere di acquistarlo ma ho fatto la somma degli ultimi 30 anni e alla fine mi sono deciso, investire su se stessi è il VERO CAMBIAMENTO.
    La parte conscia dell’autostima da metà in poi mi ha fatto venire giù una piccola lacrima… è proprio vero, MERITIAMO IL RISPETTO DI NOI STESSI !
    Sono più dei semplici audio, sono in compagnia di un amico
    Grazie Italo…

  73. ciao italo,
    molto bello il filmato e soprattutto molto interessante, perchè ti fa capire che nn devi mollare mai. Sei tu che devi credere per primo in te stesso, poi tutto arriva. Nn è facile rimanere sempre concentrati e ricordarsi delle proprie potenzialità, ma grazie a persone come te, una persona si può riconcentrare e cominciare di nuovo con più slancio ed entuasiasmo.
    grazie lucia

  74. Esattamente come dice Donald, quando ti convinci di essere infallibile, fallisci. Questa è la convinzione che frega troppe persone… come mi diceva sempre mio nonno, non bisogna mai essere convinti né troppo sicuri delle cose… Io stesso mi rendo conto che solo quando ho saputo mettermi in discussione e solo quando ho capito che non finirò mai di migliorare, ho iniziato ad ottenere dei risultati Eccellenti nella vita, e non mi riferisco solo all’ambito economico, perché questo riguarda anche l’aspetto sociale e affettivo di essa. Sono sicuro che anche gli eventi considerati più esterni, o casuali, in realtà dipendano sempre da questo. Infondo noi emaniamo un campo Elettromagnetico, soprattutto attraverso la nostra mente, e come gli astri si attraggono e si respingono attraverso di esso, anche noi attiriamo e respingiamo a noi persone ed eventi. Il tuo lavoro è molto interessante Italo, mi piacerebbe conoscerti meglio per poter avere un confronto più diretto 🙂

  75. Grazie Italo,forse ho solo un millesimo della determinazione di quest’uomo ma qualche risultato
    l’ho ottenuto comunque.So che devo continuare a lavorare su me stesso senza incolpare nessuno dei mie fallimenti.

    Infatti………. non vedo l’ora che arrivi il 29 Marzo devo fare un giretto a Milano 🙂 😉

    Keeponrock!!

  76. la mia famiglia mi ha sempre insegnato a risparmiare non a investire da quando ho deciso di vivere una vita più consapevole ho vissuto anni di agio economico e momenti di profonda recessione , in questo momento mi stò inventando un nuovo modo di affrontare questo momento ,sento una forte spinta creativa quando stacco il mentale e vado oltre gli eventi
    Grazie per gli spunti che mi dai

    1. Grazie per la tua esperienza Verena.
      Io dico sempre una cosa: bene o male l’importante è che l’abbia deciso tu (e non qualcun altro al tuo posto).

      Grazie

  77. Ciao Italo, ottimo riferimento, proprio quello che ci vuole per affrontare le situazioni pratiche della vita di tutti i giorni. Riguardo al programma, ho visto il video, ma cosa ha di differente rispetto a quello che abbiamo visto nel corso del cervello quantico? Intendo in termini di risultati, cosa può dare ulteriormente? Grazie

    1. Ciao Salvatore, grazie per la domanda.
      Voi che avete fatto “Il Potere del Cervello Quantico” siete avvantaggiati.

      1. Abbiamo passato 2 giorni insieme (e quindi molti concetti hanno avuto la possibilità di essere spiegati in modo approfondito)

      2. Avete fatto l’attivazione del Cervello Quantico (quindi siete già ampiamente predisposti)

      Programmazione Subliminale Quantica utilizza ovviamente (non potrebbe che essere così, visto che funzionano) alcuni principi del Potere del Cervello Quantico, aggiunge a ciò che abbiamo visto l’automaticità.

      Ovvero, quello che vi ho chiesto di fare a casa, ricordi? Con PSQ si può non fare (è il programma che lavora al posto tuo).
      E’ ovvio che se vuoi continuare a farlo PSQ è comunque un acceleratore di risultati (anche perchè i programmi sono stati ben studiati, i comandi sono veri e propri comandi per il cervello, tutte cose che in 2 giorni non si può riuscire a fare da soli).

      In sostanza, voi siete avvantaggiati rispetto agli altri e PSQ rappresenta un acceleratore (e amplificatore) di risultati.

      Spero di averti dato una risposta esaustiva Salvatore (altrimenti chiedi pure).

      Grazie
      Italo

      1. Italo, ho alcune domande da farti:

        1) Nell’utilizzo di PSQ consigli di ascoltare 1 o 2 programmi al giorno; per programmi si
        intendono quelli riferiti ad un argomento specifico (Denaro, Salute etc) oppure
        corrispondono esattamente al n° di audio che é possibile ascoltare ogni giorno?
        Ogni pacchetto audio (parte conscia ed inconscia) é da considerarsi come programma
        a se oppure le due parti vanno ascoltate come si trattasse di un unico programma
        nell’ambito di una stessa giornata?

        2) Se si possiedono altri audio su di un tema specifico si possono ascoltare insieme oppure
        no.

        Grazie

        1. Ciao Fab

          1) Nell’utilizzo di PSQ consigli di ascoltare 1 o 2 programmi al giorno;

          SI, PER PROGRAMMI SI INTENDONO QUELLI CONTENUTI NELLA SCRITTURA SUBLIMINALE QUANTICA (DENARO, LEADER ECC).
          LE DUE VERSIONI SONO IDENTICHE, SOLO CHE NELLA VERSIONE 2 MANCA LA PARTE DIRETTA AL CONSCIO.
          PUOI DECIDERE DI ASCOLTARLI UNO DOPO L’ALTRO, SOLO UNO O SOLO L’ALTRO.
          I MESSAGGI DIRETTI ALLA PARTE INCONSCIA CI SONO IN ENTRAMBI I FILE

          2) Se si possiedono altri audio su di un tema specifico si possono ascoltare insieme oppure
          no.

          SI POSSONO ASCOLTARE INSIEME MA NON SI POSSONO SOSTITUIRE. OVVIAMENTE I PROGRAMMI DI PSQ SONO FATTI CON PREROGATIVE MOLTO PARTICOLARI (ANCHE PER I MESSAGGI SUBLIMINALI) ALTRIMENTI NON AVREBBE SENSO. QUINDI SI, SI POSSONO ASCOLTARE ALTRI AUDIO, NO NON SI POSSONO SOSTITUIRE

          Grazie
          A TE!

          1. Italo, scusa ma non ho capito:

            Se si ascoltano le due versioni di uno stesso programma difatto é come se si ascoltasse 2 programmi diversi, quindi rappresenta il n° massimo di audio ascoltabili ogni giorno?

            La versione diretta alla parte conscia andrebbe ascoltata ogni giorno oppure conviene ripetere più volte (due) quella relativa all’inconscio?

            Ciao e grazie!

          2. Ciao Fab, no, come dici tu sono 2 versioni dello stesso programma.
            Quindi il programma è uno. Le due versioni sono identiche, è solo che nella prima c’è anche la traccia rivolta al razionale, nell’altra versione no.
            Se provi a leggere il file di istruzioni vedrai che è spiegato molto bene, nel caso non ti dovesse essere ancora chiaro chiedi pure.

            Grazie a te!

      2. Si grazie Italo per la risposta.

        Devo dire che ho installato alcuni programmi forniti da voi, i risultati sono arrivati più che altro sulla consapevolezza di dove sono, dove voglio andare, poi sono molto più consapevole di me stesso e delle mie emozioni, quindi i risultati stanno arrivando.

        Nella pratica dei piccoli risultati sono arrivati, ma a livello personale mi danno una grande energia e consapevolezza di quello che posso fare e realizzare per me e per gli altri con l’aiuto di più persone possibili.

        Grazie
        Salvatore

  78. Ciao Italo, ottimo riferimento, proprio quello che ci vuole per affrontare le situazioni pratiche della vita di tutti i giorni.
    Riguardo al programma, ho visto il video, ma cosa ha di differente rispetto a quello che abbiamo visto nel corso del cervello quantico?
    Intendo in termini di risultati, cosa può dare ulteriormente?
    Grazie

  79. HO VISTO IL VIDEO, FACCIO IL CDA, HO FATTO L’ATTIVAZIONE DEL CERVELLO QUANTICO, MODELLO IL MIO INCONSCIO GIORNO DOPO GIORNO…. SONO TUTTI PEZZI DI PUZZLE CHE STO METTENDO INSIEME, VISTO CHE PARTO DAL PUNTO ZERO! DA QUANDO SONO ENTRATA IN CERTI MECCANISMI NON ESISTE IL PASSATO, C’E’ SOLO ADESSO E DOMANI, E, IL MIO DOMANI E DELLE PERSONE CHE AMO, E’ “PIU’ CHE POSSIAMO!” . ASPETTO L’ALTRO PEZZO DEL PUZZLE

    GRAZIE ITALO DI FARE SEMPRE PIU’ CHE PUOI PER NOI!
    CECILIA

    1. Sai cosa facevo mentre leggevo il tuo commento Cecilia?

      Sorridevo.

      Energia pura.
      Più che puoi…sempre.

      Grazie Cecilia

  80. Quante volte ci siamo sentiti “arrivati”, forti, invincibili… e poco dopo siamo caduti. Proprio come narra Donald Trump.
    Sono convinta che è giusto essere sempre sicuri di se stessi, delle proprie capacità ma anche che è necessario cercare sempre il miglioramento. Perchè il mondo, la vita, l’universo sono in perenne movimento e se ci si ferma… beh, è come se si andasse indietro. E più tempo si sta fermi più ci si ritrova ai piedi della scala.

    Un grande insegamento si può trarre dalle parole appena ascoltate, secondo me.
    Impegnarsi sempre. Godere dei propri successi, essere fieri di se, ma MAI sedersi su di essi. Perchè questo è l’inizio della fine.

    Io da qualche anno sto lavorando parecchio riguardo allo sviluppo personale, all’addestramento mentale, all’autodisciplina, e man mano che faccio miei gli insegnamenti li passo anche ai miei figli. Perchè iniziare da piccoli con la giusta programmazione, con i giusti imput fa certamente la differenza per il futuro.

    Grazie mille di cuore Italo, per questi video. Sono tutte gocce che permettono ai semi che sto con cura piantando nella mente, di germogliare.

  81. Caro Italo, credo che” le situazioni variano da situazioni a situazioni, se sei in un terreno fertile solo al momento giusto e con i contatti giusti vi puo” essere una ripresa. La fortuna sta ad avere un terreno fertile . Io mi trovo in un terreno non fertile dove la gente quanto ti vede fallito e con seri problemi famigliari, ti buttano ancor piu” giu, dove ti arrampichi…ho se hai 1000 idee innovative chi li accetta o chi ti concede aiuto per renderle fattibile…..In America o Inghilterra le opportunita sono vaste.Credo per esperienza che bisogna trovare un terreno fertile e attivare la credibilta” di riuscire in qualcosa di nuovo . Le occasioni, le possibilita” stano nel luogo giusto al momento giusto e con le persone giuste, io credo nei contatti concreti con le persone giuste che hanno le capacita” di farti risorgere proiettando le prorie idee e iniziative nel fare qualcosa…che sia speciale o meno, o forse anche una stupidata..ma interessante….ogni cosa puo” dare un risultato positivo….IO penso positivo sempre, penso come uscire dalla situazione in cui mi ritrovo e cosa o come fare per poter almeno vivere…..Ma” so per certo che devo cambiare terreno….mi sento di essere un buon giardiniere per far rifiorire e risplendere il mio giardino….quello di un tempo …..ma ho bisogno di gente nuova e luogo nuovo, con opportunita” nuove dove lanciare idee, o possibilita di inserirsi con i propri simili….Per il resto sono 8 anni fermo qui nella mia citta” senza soluzioni, come il cane che si morde la coda. Anche io ho debiti non ad alti livelli…per cui ho un notevole svantaggio quello di essere fallito e certamente altre attivita….non posso aprirle per 2 motivi…senza soldi e pignorato fino alle osse…dimmi se e un vantaggio per ricominciare…..??? Quindi , penso che aria nuova e un tentare a rivincere su se stessi e vedere se riprendo la mia vita …..Grazie a Te” Italo e allo Staff……Fulvio…..!!!!

    1. Ciao Fulvio,
      si dice che quando tocchi il fondo c’è sempre una possibilità.
      E’ mentre stai cadendo che spesso non la vedi.

      Ma quando tocchi il fondo ce l’hai: o lasciarti cadere oppure approfittare di averlo toccato per darti una spinta verso l’alto.
      Magari si tratta “solo” di cambiare posto…ma alcuni “programmi” del nostro cervello dicono “no perchè..e perchè..e perchè…”

      Un più che puoi per tutto da parte mia Fulvio

  82. la mia storia non è ancora emblematica, perchè sono ancora pieno di debiti e ho pochissime entrate, ma lo sarà in breve. Perchè entro poco due artisti che vivono a terni (io e mia moglie) con quattro figli e neanche i soldi per l’affitto di casa (e per la luce, il gas, etc…) riusciranno a diventare riconosciuti a livello mondiale, soltanto perchè hanno capito di meritarselo. Perchè hanno eliminato i “se” e i “come” e si sono concentrati sul “cosa”. Spero che qualcuno di voi ritrovi il mio marchio pienamente affermato in un momento in cui ha bisogno di conferme, e ricordando questo commento si convinca che tutti noi siamo sfaccettature dello stesso diamante, quello che posso io, puoi anche tu.

    1. PIERPAOLO, SCRIVO LA MIA RISPOSTA IN MAIUSCOLO (QUANDO CI VUOLE CI VUOLE).
      SEI UN ESEMPIO, DICO SOLO QUESTO (IO GIA’ STO VISUALIZZANDO IL VOSTRO MARCHIO).

      UN GROSSO PIU’ CHE PUOI DA PARTE MIA PER TUTTO!

  83. Buongiorno Italo, vi seguo da diversi anni e ho anche acquistato del materiale della collana R&P che reputo molto interessante e formativo. Utilizzo questo commento, anche se la mia è una richiesta, vorrei chiederti se gentilmente potresti fornirmi il nome del programma usato per la creazione della presentazione dei 3 Pattern delle persone di successo? Grazie per la risposta e buona giornata. Siete Fantastici!

    1. Ciao Luigi, grazie per la fiducia!
      Per quanto riguarda la tua domanda: fatti da tecnici specializzati che hanno usato più programmi insieme

      Grazie ancora, mi fa piacere tu abbia apprezzato

  84. E’ da poco tempo che ho cominciato a capirmi. Ieri pensavo di aver sempre ragione, di dover istruire gli altri e che i miei ripetuti fallimenti fossero colpa di cause esterne a me. Oggi sono più consapevole e mi sembra di portare un pesante cappotto. So chi me lo ha messo indosso e per questo li ringrazio perchè adesso posso scegliere di togliermelo. Penso che il salto di lato stia nel capire che i pensieri diventano cose, proprio tutti.

    1. I pensieri sono cose..per giunta molto potenti.
      Grazie per questa tua preziosa testimonianza personale Giacomo.

  85. CIAO ITALO MI AIUTI A TROVARE UN SISTEMA PER GUADAGNARE PIU’ DI UN DIRETTORE
    DI BANCA PARTENDO DALL’ESSERE DONNA DELLE PULIZIE? IL MIO SOGNO è QUELLO DI TORNARE A VIVERE A FIRENZE, IN UNA CASA MIA,CON LE MIE FIGLIE APRIRMI UN’ATTIVITA’ VINCENTE, CHE MI FACCIA DIVENTARE UNA DELLE PIU’ RICCHE DONNE ITALIANE CHE E’ PARTITA DAL NIENTE!…BELLA QUESTA VERO? MENO MALE CHE ALMENO I SOGNI NON TE LI PUO’ TOGLIERE NESSUNO…..PUR SAPENDO SOGNARE TENENDO I PIEDI BEN PIAZZATI A TERRA!

    1. Hai fatto qualcosa finora per andare in questa direzione? (perchè io l’ho visto accadere, tante volte, ovviamente da persone che si assumono la responsabilità del proprio futuro, che fanno scelte importanti, che sono disposte ad allargare i propri orizzonti e a lavorare su sé stesse)

  86. Donald era dotato di ottime intelligenza e capacità unite ad una enorme forza di volontà. Queste caratteristiche insieme conducono alla vittoria, sempre. Poi però arriva l’abitudine, il senso di superiorità e uno si sente invincibile e si lascia andare e l’impegno profuso in precedenza cala e diventa superficiale. La sua salvezza è stata, a mio parere, che non ha cercato scuse o pretesti al di fuori di sè, negli altri, ma ha analizzato se stesso e trovato lacune e responsabilità in sè. Quindi ha proseguito con le sue doti di prima, durate tanti anni, e ha continuato a vincere. Tantissimi altri avrebbero addotto invece tante scuse, pretesti come la crisi, il brutto periodo, la sfortuna …

    1. Hai disegnato perfettamente il quadro Angelo.
      Grazie

  87. bene io o 100 mila euro di debiti non so come mangiare domani provo a lavorare su me stessa ma la situazione non cambia speriamo di avere la sua stessa fortuna

    1. L’importante è continuare a darti la possibilità Cristina ed eliminare la paura, so che non è facile ma se lo fosse ci riuscirebbero tutti.

      Fiducia incondizionata, azioni concrete.

  88. Percepito

    1. A volte poche parole sono più che sufficienti, come nel tuo caso Antonio..

      Grazie

  89. interessante questa storia xchè si tratta di un uomo considerato di successo , ma tanti in realtà da una crisi riescono a uscirne fuori rafforzati interiormente a patto che… rinunciano a dare colpe a destra e manca e siano disposti a CREDERCI . A me è successo così, un tracollo improvviso e devastante, il primo impatto è stato micidiale e mi vedevo ormai persa e disperata sotto i ponti. Poi qualcosa è scattato forte e prorompente dentro di me, forse perchè ho sentito la responsabilità, l’urgenza di cercare soluzioni anche se non sapevo quali fossero e senza sapere se ne avessi le capacità. Ma in qualche modo ci ho CREDUTO ci sono voluti 2 anni ma ho risanato l’azienda, aperto un’ altra attività che mi da soddisfazioni, una casa e vivo permettendomi le cose che mi piacciono. Trump credo nel momento in cui si è sentito infallibile sia caduto nella trappola di credere di poter ‘non dover lavorare’ perdendo quindi quel l’elemento di ‘sfida’ che gli attivava capacità di nutrire fiducia in se stesso e concetrazione per produrre le varie strategie di successo . Nel momento in cui perde tutto ritrova tutto ciò che gli serve: se stesso e la condizione della sfida, poco importa se il mondo gli da dell’imbecille, lui si fida di sè, non sa come chiuderà i nuovi contratti però CI CREDE e questo è ciò che conta-

    1. Fiorella, anche per te STANDING OVATION da parte mia.
      Ti metterei in mano un megafono per gridare al mondo la tua esperienza.

      La mia richiesta è…fallo più che puoi per favore, il mondo ha bisogno di esempi come il tuo (tu sai quanto), il mondo ha bisogno di te.

      Grazie per averla condivisa anche con noi.

      Standing ovation Fiorella.
      Grazie

  90. Ti ringrazio Italo per questo video, io ora mi trovo nella stessa situazione di Donald, solo con qualche zero in meno (1.000.000,00 circa super giù faccio cifra tonda) ho dieci alloggi da vendere e stò aspettando che cambi qualcosa, ha ragione Donald quanto dice quella frase a sua moglie, almeno Lui (l’accattone) qualche euro in tasca c’è l’ha, io ho debiti per 1.000.000,00 di euro circa, però non ci stò pensando e non ho neanche intenzione di togliermi la vita, ho solo 48 anni, vado avanti a fatica, ma vado avanti, volevo leggere un libro di Orison Swett Marden “pushing to the front” andare avanti nelle difficoltà, ma è tutto in inglese, un pò difficile da capire, se ti capita leggilo, penso che puoi imparare un sacco di cose, come Help Self di Samuel Smile, i tuoi consigli sono da me sempre apprezzati, un giorno ci conosceremo, non mancherà, purtroppo devo ancora rimandare, capisci !!!
    Un abbraccio e un ringraziamento per quello che stai facendo, continua così.
    Cordialmente
    Fausto

    1. Ciao Fausto, standing ovation da parte mia per l’atteggiamento e per l’esempio che dai.
      Avanti, vedo che è quello giusto. Lascia aperta la porta, inventati qualcosa, datti la possibilità.
      Non vedo l’ora di incontrarti e stringendoci le mani sentirti dire che ce l’hai fatta.

      Faccio il tifo per te Fausto, avanti.

      p.s.: grazie per i consigli letterari, approfitterò sicuramente

  91. Sì bel video. Davvero una persona incredibile Donald.
    Credo che la cosa più difficile sia mettere d’accordo le diverse personalità di cui siamo composti.
    Io scopro spesso di avere obiettivi che tra loro si eliminano a vicenda, e sono in difficoltà a dare una priorità, con il rischio di passare da un progetto ad un altro senza poi concludere nulla di pratico.
    Come si fa a dire: voglio raggiungere questo, e dimenticare il resto? Io ho almeno 4 obiettivi che perseguo contemporaneamente, e non voglio rinunciare a nessuno di questi.
    Come si fa a scegliere?
    Donald Trump probabilmente aveva un solo obiettivo e si giocava tutto lì, anche per questo poteva riuscire. Io ho troppi obiettivi. Vorrei imparare a sintetizzarli, a metterli insieme, ma non è così semplice.

    1. Ciao Simone, è vero, a volte capitano situazioni come le tue.
      Ma è la poca chiarezza a portare poco risultato.
      Il nostro programma CDA di cui qualcuno ha parlato anche nei commenti propone proprio questo infatti, C=Chiarezza, è sempre il primo passo.

      Quello che posso consigliarti è di fare chiarezza, alcuni obiettivi, una volta raggiunti, ne sbloccano altri (quindi inutile seguirli entrambi).
      Altra domanda utile: se dovessi scegliere uno ed uno solo di questi con la sicurezza di poterlo raggiungere, quale sarebbe?

      Un più che puoi da parte mia per tutto Simone

  92. Cos’ha Donald Trump di diverso da un sacco di noi? Fortuna? No!
    Abilità? Certo, ovvio… Ma in cosa?
    Penso ad intuire i “turning points” (=punti di svolta) ad ogni livello in cui intendeva operare, e in questo caso prettamente finanziario, per es. nei mercati, nelle relazioni commerciali, nelle contrattazioni, intuendo facilmente i limiti delle operazioni.

    I “turning points” possono essere numerosi, presentarsi in varie occasioni, e se li sai intuire, riesci a condurre a buon termine i tuoi obiettivi, prima che si verifichino i “tipping points” (=punti critici), dove le regole del gioco possono cambiare improvvisamente… e portare a grandi sconquassi e mutamenti.
    Poi qc. si è bloccato nelle sua vita… è stato travolto da un “tipping point” che non ha saputo prevedere. Ha pagato le conseguenze di questo, perché era troppo esposto. Ma grazie alle sue intuizioni ha continuato a lavorare come sapeva fare, ancora più umilmente, e questo ha contribuito alla rinascita personale. Con nuove consapevolezze!

    In un’epoca di grandi cambiamenti come la nostra, ci sono una marea di nuove occasioni per ridare slancio alle nostre vite e ai nostri business. Bisogna utilizzare nel modo giusto questi “turning points”.

    Grazie Italo per il tuo messaggio

    1. Grazie a te Roberto per avere introdotto qui sul blog questo concetto importante.

      Grazie

  93. Mentre lo guardavo continuavo a pensare al messaggio: non mollare mai, non perdere mai di vista ciò che ti ha fatto grande, che ti ha permesso di farcela, perché ti permetterà di farcela ancora, e anche meglio, perché intanto hai mantenuto l’allenamento! Giocare sempre la partita come se il punteggio fosse ancora 0 a 0, anche se mancano 10 minuti alla fine e tu sei tranquillamente in vantaggio!

    1. Mi hai fatto sorridere Susanna, perchè hai dato un bel messaggio.
      E’ vero, 0-0, ma se mancano ancora 10 minuti alla fine..o stai giocando il recupero..sei comunque ancora in vantaggio (e hai tempo per fare qualsiasi cosa se te ne dai l’opportunità).

      Grazie

  94. non è chiaro come ha fatto a tirarsi su …..cosa contrattava non aveva nulla tranne i debiti.
    comunque non tutte sono persone fuori dal comune si nelle vida ci sono tanti esempi walt disney,dell,jobs ecc ma parliamo di uomini eccezionali fuori dal comune .

    comunque come disse un pugile di sucesso
    non conta quante volte cadi ma quante volte riesci a rialzarti .

    1. Ciao Giulio, risposto prima ad un commento con domanda molto simile.
      Te la incollo qui:

      Vedi Barbarella, a volte c’è la necessità di ragionare su altri livelli (altri programmi).

      Cosa significa quello che ha detto? Non sicuramente che faceva il truffatore.
      Quando si stipulano accordi di una certa importanza gli imprenditori si appoggiano quasi per forza alle banche.

      Quello che ha detto Donald è che in quel momento sapeva di non avere appoggio dalle banche e quindi non era nelle condizioni economiche di chiudere quegli accordi.
      Come tanti altri. Solo che gli altri si sono lasciati consolare (e si sono ancora una volta giustificati) da quella condizione, lui invece ha continuato a NEGOZIARE, perchè quell’attività lo faceva stare bene e, soprattutto, ha programmato il suo cervello a guardare COSTANTEMENTE LE POSSIBILI SOLUZIONI.

      Infatti, a differenza di altri, lui quelle soluzioni LE HA TROVATE.

  95. come ho già scritto, credo assolutamente nella programmazione mentale, nel mio piccolo anche io ho creato qualcosa di importante dal nulla, con un entusiasmo ed un ottimismo incrollabile. purtroppo negli ultimi 2 anni il contesto economico è cambiato (forse dovrei dire crollato) ed ho finito per reinvestire tutto ciò che avevo guadagnato pur di mantenere aperta la mia attività…ed adesso ho speso tutto!!! Ho avuto una brutta depressione durante la quale ho però scoperto che la gioia non dipende davvero da ciò che hai (prima per me erano solo belle parole). Il fatto è che non riesco più a risollevarmi anche se so che potrei! Non riesco più a trovare la forza per ricominciare, per lottare controcorrente, per forzare gli eventi come ho sempre fatto. Provo come un torpore dal quale non riesco a forzarmi di uscire…vorrei assecondare gli eventi, fluire con essi…desidero star bene IO molto prima che far star bene la mia attività, quello dovrebbe esserne la logica conseguenza. La domanda però è: come posso riuscire a risollevare la mia attività se non mi ci butto a capofitto? Sto solo perdendo tempo? I costi continuano a maturare ed i guadagni languono ed io cerco il benessere interiore anziché ammazzarmi di lavoro per recuperare, ma non ci riesco più!!! Sono incosciente, sono ancora depressa, o cosa???

    1. Ciao Valeria,
      l’80/20 di Pareto non sbaglia mai.
      80% visione, 20% azioni (se abbassi la visione devono aumentare le azioni, se non fai azioni la sola visione non basta).

      Però vedo che sei “sul pezzo”, avanti tutta.

  96. c’è molto da imparare da questo video. anche se molto molto meno la mia vita è stata simile alla sua. le mie emozioni? mi venivano le lacrime agli occhi e mi veniva in mente una frase che disse apollo a rocky: non hai più gli occhi della tigre…

    1. ..le emozioni sono un segnale di sensibilità, ed io ritengo la sensibilità una grandissima dote Fabio.
      Grazie per avere condiviso le tue con noi.

  97. Ciao Italo
    Queste persone riescono a risorgere dai periodi bui nel momento in cui ricominciano a seguire il loro cuore,smettono di farsi condizionare dai collaboratori e tornano a sfornare nuove idee,nuovi progetti esattamente come li intendono loro,senza influenze esterne.
    Qualche giorno fa ho detto ad una persona che si è trovata in una brutta situazione dalla quale sta uscendo solo adesso,dopo anni di tribolazioni,che le cose migliori sono quelle che ha realizzato pensando con la SUA testa

    1. Smettono di farsi condizionare..
      Hai detto la parola giusta Monica.
      Grazie

    2. Hai ragione Monica, ci sono varie esempi anche in Italia di questa impostazione mentale.
      Ad es.nel campo auto chi non si ricorda la crisi dei primi anni ’80 qui da noi? Erano gli anni della marcia dei quarantamila, la globalizzazione era all’inizio sembrava dovesse scomparire l’industria nazionale poi..arrivò un uomo che “aveva un modo diverso di vedere le cose”: incominciò a chiudere un accordo tra azienda e sindacati, in seguito (con coraggio) decise di investire grossi capitali per nuovi modelli. Fu così che nacquero i prodotti più celebri e venduti (Uno-Croma-Y10-164) ed in qualche caso diventarono straordinari successi sportivi incontrastati in varie categorie (Delta). Il successo durò fino a quando ebbe la possibilità di operare. Questo straordinario uomo si chiamava Vittorio Ghidella.
      Ci sono vari altri es. qui da noi in particolare uno avrebbe cambiato radicalmente la storia del nostro paese, sto parlando dell’epoea di Adriano Olivetti che varie volte tirò fuori dal cilindro svariate soluzioni, nonostante in qualche caso risultasse contrastato al suo interno.
      Adriano era veramente una persona che saliva al suo livello superiore, lo ha dimostrato molte volte grazie alle sue geniali INTUIZIONI, che nei primi anni ’60 gli fecero crerare il 1° PC al mondo.

      X Italo: perché nelle tue biografie non accenni mai ad Olivetti? Dovremmo tirarti le orecchie..

      ..scherzo

      grazie ancora per questi spunti/riflessioni

      1. Che bel commento, contestualizzato, con esempi concreti.
        Grazie Fab (mi prendo la tirata di orecchie e provvederò presto, Olivetti è una gran bella storia!)

        Grazie

        1. Sempre nel comparto auto, un esempio di persone che salgono al loro livello superiore é Sergio Marchionne. Quando é diventato AD del famoso marchio, il gruppo versava in condizioni estremamente drammatiche; fu lui a tirare fuori l’opzione PUT con la quale, in base ad accordi precedenti, impegnava il partner americano che voleva uscire dalla partnership, a comprare il restante 90% di azioni del gruppo, e che diversamente avrebbe dovuto pagare una pesantissima penale. Il risultato lo conosciamo, ed ha permesso non solo all’azienda di uscire dai debiti ma a rilanciarsi (sopratutto in alcuni settori dove domina) ma ad acquistare un pezzo d’America.

          Per quanto riguarda Adriano Olivetti, c’é un particolare interessante che riguarda le tematiche di cui stiamo discutendo; ad un certo punto della sua carriera decise di impiantare una fabbrica in un territorio (Pozzuoli) totalmente scollegato dalle attività e, a detta di molti del tempo esperti, inopportuno-improduttivo e rischioso sotto ogni punto di vista. Dopo che vi costruì fabbrica e servizi per i dipendenti, questa fabbricà risultò persino più produttiva rispetto a quella della sede principale in Piemonte.
          Questo é uno straordinario esempio di applicazione del concetto:
          – Intuizione, idea ed immaginazione del proprio obiettivo
          – Volontà di seguire le proprie intuizioni
          – Perseveranza nel continuare a muoversi verso quell’obiettivo nonostante pareri avversi, demotivanti e depotenzianti di parenti/amici/conoscenti/(media) etc etc

          Dovremmo ricordarcene più spesso sopratutto ora che telegiornali/trasmissioni tv/esperti e leader instillano nelle persone queste paure che possono portare al blocco ed alla inoperatività.

          Ciao e grazie

  98. A sentire queste cose sembra vero però vorrei capire come ha fatto per trovare i contenti
    per rialzarsi forse proprio perché era già ricco di suo ?
    ma tu dice che non le rimaneva nulla ed era indebitato fino al midollo allora come ha fatto ?
    Certo il come non si sa ma l’importante è che ci sia riuscito.
    Mi lascio pensare che fra ricchi c’è la solidarietà se non, no riesco a spiegarmelo.

    1. Ciao Shandor, una solidarietà da miliardi di dollari…è una bella solidarietà.

      Il mio consiglio è quello di leggerti qualche suo libro, lì descrive tutto.
      Grazie

  99. fantastico mi trovo pienamente d’accordo con il senso del messaggio e’ l’atteggiamento mentale che fa la differenza , la costanza e il recupero della fiducia in se stessi .bisogna sempre ricordarsi da quale punto si e’ partiti indipendentemente dalle dimensioni di grandezza economica che uno e’ arrivato a conquistare.
    oggi mi ritrovo a rincominciare tutto dall’inizio , un nuovo inizio e da solo ma con la convinzione che le mie capacita’ mi aiuteranno a rialzarmi e facendo esercizio mentale e pratico tutti i giorni, come dice nell’ultimo passaggio si e’ ritrovato a fare delle trattative che magari non era in grado di concludere ma che gli hanno dato la carica e la forza di recuperare e rimettersi in moto.
    grazie del bel messaggio …. a presto
    cristiano

    1. Grazie a te Cristiano, e complimenti per il tuo atteggiamento.
      Farà la differenza.

      Grazie

  100. Ciao Italo Io sto vivendo una situazione simile ormai da due anni e mezzo circa, ma se non hai più un soldo, le banche ti chiudono la porta in faccia, l’edilizia e completamente ferma, ( io mi occupo di impiantistica termoidraulica) e di conseguenza siamo fermi anche noi, tu hai voglia a dire di guardare Avanti, Donald avrà havuto anche 900 Mil. di debiti, ma presumibilmente ne haveva il doppio in immobili!!!!! Io sarei disposto anche a cambiare settore pur di riemergere ma francamente non so che pesci pigliare,è pensare che sono stato sempre un SUPERPOSITIVO, comunque grazie Italo quantomeno ci dai ancora qualche filo di speranza.

    1. Ciao Mimmo,
      comprendo bene quello che dici, capisco il tuo sfogo e apprezzo comunque il fatto che accetti l’ancora.

      Io non dico che sia semplice, dico che è possibile.

      1. Donald aveva probabilmente il doppio degli immobili come dici tu, ma se non se li compra nessuno? E se anche svendendoli non rientri neanche dei debiti? (ricordiamo che parliamo di miliardi di dollari)

      2. Se fosse stato così semplice per lui non ci avrebbe perso troppo tempo (invece è stato un periodo prolungato)

      3. Personalmente non sono un tuttologo e lungi da me poter avere in tasca la soluzione a qualsiasi problema. So però con sicurezza (questo con GRANDE SICUREZZA) che se non hai l’apertura mentale per CREDERE in una eventuale soluzione, quella soluzione NON LA VEDRAI MAI.

      Alcuni cercano di sopravvivere in questo periodo, sperano che il momento passi e che tutto torni presto come prima.
      La verità è che NULLA TORNERA’ MAI COME PRIMA.

      Bisogna innovare, nel proprio settore, nel proprio mercato oppure cambiare settore e mercato (apportando comunque innovazione).

      Io so solo che ce la puoi fare Mimmo, su questo ci metto non una mano, ma due mani sul fuoco (non è fiducia incondizionata, è che l’ho visto accadere tante, tante, tantissime volte).

      Grazie

    2. Il grande Donald Trump fa il testimone della compania che mi da tante soddisfazioni e tanta fiducia e sicurezza. Ti invito a visitare il negozio anacantec.acnschop.eu dove trovi anche le modalità per contattarmi, per darti tante altre informazioni. Auguri, Ana

  101. Grazie Italo. Appari sempre nel momento giusto come una salvagente. Lo so che è troppo poco dirti grazie ma il fatto che ti seguo da tre anni è mezzo racconta più delle parole. Ho la totale fiducia in ciò che ci insegni. A presto.
    Susanna

    1. Grazie per le tue belle parole Susanna, sono veramente onorato.

      Grazie

  102. grazie Italo per questi momenti di crescita, so bene che è difficile ma come dice un grande amico comune, facile… difficile… che importanza ha, ci sono solo cose da fare una dietro l’altra. con questo dico che tante persone non hanno FEDE, hanno perso il CORAGGIO, non sono più capaci di SOGNARE, hanno perso quel bambino dentro…quel bambino che anche se cade ha la forza di rialzarsi sempre una volta in più, per me è questo che fa la differenza ma la differenza l’abbiamo già fatta tutti è che non ce lo ricordiamo più, altrimenti non avremo mai imparato a camminare, se ci fossimo scoraggiati alla prima caduta, alla seconda, alla terza, e così per molte altre…oggi non cammineremo nemmeno, è nell’indole umana alzarsi ogni volta che si cade.
    Anch’io oggi mi sto chiedendo cosa posso fare per… si perchè anch’io ho perso i miei contratti e ho molti debiti ma la soluzione la troverò prima o poi, questa è la mia vita ed è l’unica che ho quindi ogni giorno combatto, a volte anche con me stesso per le abitudini che mi limitano e le credenze accumulate ma la via d’uscita c’è sempre…grazie…g.

    1. Ciao Gianfranco, complimenti a te per l’atteggiamento.
      Vero, non facile/difficile ma possibile/impossibile.

      Un grosso più che puoi da parte mia per tutto

  103. Condivido quello che dice Tommaso, ma non è solo questione di natura è questione anche di qualcosa di altro, che non è solo volerlo. Troppo semplice il mondo, sapeste, quanto è che lotto e voglio. Sono uno di quelli che ammira e che ritiene fortunati coloro che si sono fatti da zero e sono arrivati a 100, altro che ce ne sono. Ma provate a partire da – 100 e poi sentite come bisogna pensare. Dopo 42 anni di lavoro, fatti in tutti i livelli e diversi settori,..garzone, responsabile, dirigente, imprenditore, commerciante ecc., sono arrivato a 0.
    Bastasse, solo volerlo ….

  104. Ciao Italo, premesso che stimo le persone che ragionano come Donald Trump, mi chiedo se non sia anche questione di carattere (innato-genetico), nel senso che, mi chiedo: può realmente la programmazione mentale (attraverso esercizi, tecniche ecc) trasformare/cambiare il modo di pensare di una persona che, per natura, è portata a dare la colpa all’esterno dei propri fallimenti? Qualora cambiasse atteggiamento, non è probabile che il suo subconscio lo riporti alla situazione di prima, magari anche perché indotto così per necessità di natura(genetica) ? Io penso che il discorso sia molto complesso, e se fosse possibile cambiare con la programmazione mentale, saremmo tutti dei Donald Trump, no? 🙂 Ma invece non è così, e i più si scoraggiano e on combinano niente….Quindi quanto conta la Natura, in tutto questo? 🙂 Grazie a chi mi risponderà

    1. Ciao Tommaso, cerco di risponderti brevemente.

      PUO’ LA PROGRAMMAZIONE..ANCHE SUPERANDO LA NATURA?
      La risposta è: SI!

      QUALORA CAMBIASSE ATTEGGIAMENTO NON E’ CHE RITORNA LA SITUAZIONE DI PRIMA?
      Risposta: NO, se ci lavori abbastanza approfonditamente ovviamente.

      MA INVECE NON E’ COSI’..E I PIU’ SI SCORAGGIANO E NON COMBINANO NIENTE..
      Risposta: ALLORA NON E’ CHE NON RIESCONO PERCHE’ NON SONO CAPACI O NON HANNO LE POTENZIALITA’; NON RIESCONO PERCHE’ SI SCORAGGIANO, NON TI SEMBRA UNA COSA ASSURDA? A ME SI, TANTO

      QUINDI LA NATURA QUANTO CONTA IN TUTTO QUESTO?
      Risposta: ci sono cose che per alcuni sono più semplici per altri meno.
      Alcuni nascono con la vena artistica, altri con la mente matematica.
      E’ chiaro che per i primi sarà più facile imparare a disegnare bene e per i secondi sarà più semplice diventare ingegneri.
      Ma personalmente non ho mai visto NESSUNO CHE SI SIA IMPEGNATO SERIAMENTE non raggiungere lo scopo che si era prefissato.
      E ti assicuro che ne ho viste tante, donne delle pulizie o casalinghe, anche in età matura, arrivare a guadagnare cifre che neanche i direttori di banca guadagnano (e in alcuni casi neanche grandi imprenditori). Ho visto gente con dei passati DRAMMATICI riprendere in mano la propria vita e farla diventare un vero e proprio CAPOLAVORO,.

      Ti assicuro che ne ho viste tante, tante, tante, tante.

      La domanda è: quanto la natura può influire? Quanto TU decidi che influisca.

      Non c’è NIENTE, NIENTE, NIENTE che tu non possa fare se veramente te lo metti in testa.

      1. Ti ringrazio per la risposta, Italo. Sicuramente tu hai molti anni d’esperienza alle spalle per cui mi fido delle tue parole perché so che parli appunto su esperienze che hai fatto e che hai visto con tuoi occhi, e spero un giorno di arrivare alle tue stesse conclusioni, concretamente parlando, anche se già ci credo, ma è davvero incredibile vedere come la maggior parte delle persone coltivino pensieri negativi e non riescano a raggiungere i propri obiettivi (correggimi se sbaglio). Quindi, perché alcune persone, senza esercizi di programmazione mentale (pnl ecc, che magari neanche conoscono) raggiungono apparentemente in modo spontaneo i propri obiettivi, e la maggior parte invece fa una fatica incredibile? Perché il loro cervello funziona naturalmente così e invece per tutti gli altri no? hanno solo più fiducia in se stessi? non hanno conflitti interiori e quindi proseguono nel verso giusto? probabilmente sì, ma dipende solo da questo? Chissà, è difficile dare risposte certe perché il cervello umano è davvero molto complesso…Comunque grazie lo stesso…

        1. Ciao Tommaso, bene.

          1. Perchè alcune persone senza esercizi ecc…
          Risposta (in realtà ce ne sono 2)

          a) Alcune di queste persone hanno queste doti innate (sono un po’ quelli nati con la vena artistica e quelli nati con la mente matematica di cui dicevamo prima)

          b) Alcune di loro invece, per X motivi (ne parliamo durante il video) si ritrovano a vivere delle condizioni che promuovono quegli stati

          2. Dipende solo da questo?

          Dipende da due fattori: visione + azione
          L’azione senza visione è andare avanti a tentativi (…in questo caso tanti auguri da parte mia!)
          La visione senza azione è solo un sogno (bello che sia rimane solo ed esclusivamente un bel sogno).

          Si può, tutto si può.

  105. Grazie Italo per il video , Donald Trump sà anche andare dove vuole il mondo, per esempio nella bioarchitettura o nel feng shui che ne aveva capito l’importanza . Importante è innovare e saper cambiare. Riguardo alla “crisi” attuale mi viene in mente l’incontro fatto nel ristorante di un treno durante un viaggio verso Milano anni fa , dove ho conosciuto una persona che offriva brevetti innovativi su prodotti anche già esistenti e mi diceva che veramente pochi imprenditori italiani erano interessati,preferivano continuare con le loro vecchie cose senza innovare tanto funzionavano sempre , secondo loro . Chissà se oggi questi imprenditori sono in crisi o falliti , con questa mentalità è facile.

    1. Ciao Iacopo, hai toccato un tasto molto importante.

      Sottolineo e condivido in pieno.

      Grazie

    2. condivido pienamente cio detto Jacopo, e l’intelligente risposta di Italo. e’ un argomento importante e, non solo per gli invenzioni, ma tocca la mentalita di grand parte degli imprenditori italiani tradizionali. ecco, il risultato e’ la crisi attuale. vorrei che tutti gli imprenditori e non guardano il video di Donald. abbiamo proprio bisogno, grazie Italo.

  106. Direi che difronte ad una grossa difficoltà il grande Donald si è rialzato per combattere le avversità dimostrando di essere un campione nella vita. Di fatto cosa distingue il vincitore di una gara da un vero campione. Il primo vince una gara anche inaspettatamente. Successivamente non riesce a replicare la vittoria perché a suo dire ha incontrato delle difficoltà o avversità. Il secondo invece, Il Campione, incontra difficoltà o già sa che le incontrerà, ma ha una forte determinazione a superarle. Ma, contrariamente all’aiuto che ci può arrivare dalla PNL, e contrariamente alla teoria che tutto è replicabile, penso sia una questione soggettiva non replicabile visto che solo il 5% di chi punta al successo ci arriva. Penso sia una miscela tra conoscenze, competenze, carattere, motivazioni, convinzioni, famiglia di provenienza e determinazione.

    1. E perchè non far parte di quel 5%?

  107. A me ha fatto piacere sentire questo video… è un uomo che ha saputo reagire davanti agli eventi e non si è arreso ! Lo voglio immaginare anche una persona leale e umile perchè non mi va di giudicarlo non conoscendolo di persona…. ma alla fine ha ammesso i suoi errori per risorgere migliore… in fondo non guardo la richezza delle persone ma la loro richezza interiore e questo è ciò che colgo….

    1. Vero, si scopre una parte di Trump che uno non immaginerebbe.
      Si può essere d’accordo o meno con il suo carattere, con il suo temperamento.

      Ma una cosa è certa: ha un atteggiamento da grande.

  108. in un contesto socioeconomico dove tutto sembra andare male se non si è “forti” la strada di tutti i giorni risulta una strada in salita quella da percorrere per vedere un po’ di luce. Se per tutta la vita si sono vissuti insuccessi economici o professionali, è ancor più difficile che in un momento come questo si possa avere un atteggiamento mentale positivo coraggioso e dunque vincente. A mio avviso comunque non bisogna mollare mai e non perdere mai la speranza di farcela, perché se già dentro di noi a livello inconscio manca questa speranza, come possiamo avere i comportamenti giusti e necessari per riuscire a farcela. Sono convinto che l’esempio di Donald Trump sia una storia da prendere come riferimento per il giusto atteggiamento mentale e la “forza” senza i quali non si approda a nulla. La nostra convinzione e il nostro atteggiamento mentale positivo insieme alla volontà di non mollare mai sono le condizioni che, intanto ci permettono di vivere meglio dal punto di vista psicologico, e ci sono indispensabili per dare la spinta per riuscire nel nostro obiettivo/risultato.

    1. Ciao Rinaldo,
      se continuiamo a vivere guardando negli specchietti retrovisori non potremo fare altro che ricreare il nostro passato (ma nel presente e nel futuro).

      Si può ricominciare, si può ricostruire, si può essere COMPLETAMENTE NUOVI se solo si decide di farlo. Altrimenti che ci stiamo a fare qui?

      Grazie

  109. assurdo , va bene non lasciarsi abbattere ma se veramente non aveva niente che cosa negoziava ? aria fritta ???? le solite cose …..niente di originale ovvio che bisogna credere in se stessi ma fino a negoziare aria fritta no .lo fa il truffatore.

    1. Vedi Barbarella, a volte c’è la necessità di ragionare su altri livelli (altri programmi).

      Cosa significa quello che ha detto? Non sicuramente che faceva il truffatore.
      Quando si stipulano accordi di una certa importanza gli imprenditori si appoggiano quasi per forza alle banche.

      Quello che ha detto Donald è che in quel momento sapeva di non avere appoggio dalle banche e quindi non era nelle condizioni economiche di chiudere quegli accordi.
      Come tanti altri. Solo che gli altri si sono lasciati consolare (e si sono ancora una volta giustificati) da quella condizione, lui invece ha continuato a NEGOZIARE, perchè quell’attività lo faceva stare bene e, soprattutto, ha programmato il suo cervello a guardare COSTANTEMENTE LE POSSIBILI SOLUZIONI.

      Infatti, a differenza di altri, lui quelle soluzioni LE HA TROVATE.

  110. Ciò che condivido nel filmato appena visto è che dipende da noi le occasioni di successo ed insuccesso e che non dando la colpa agli altri o alle circostanze esterne si mettono in campo abilità per cambiare le situazioni in atto. Mi piace la definizione che il fallimento sia dovuto alla mancanza di concentrazione, all’attenzione che devi mettere sempre sulle cose che ti succedono senza adagiarti sugli allori.Da una attenzione sempre viva e dalle risorse che ogni persona ha si devono ricavare le chance del presente e del futuro per avere quello che desideri.
    Ciò che ha vissuto Trump lo sta vivendo ora mio marito e insieme a lui la mia famiglia. Ciò che domina la sua mente è sempre un pensiero negativo anche nei piccoli progressi e nei tasselli che faticosamente si sistemano al loro posto e che migliorano gradualmente la situazione nel particolare ed in generale. ma io sono ferma nelle posizioni ed agisco in senso opposto al suo e colgo i segnali di ciò che mi rafforza e mi alimenta il mio pensiero positivo e produttivo.
    Attendo nuovi suggerimenti dal tuo lavoro in questa direzione. Grazie.

    1. Grazie Anna per questo racconto personale.

      Fagli vedere il video, sono sicuro che gli farà bene (molto bene).

      Grazie

  111. …ci vuole grande coraggio e senso di risponsabilità per accettare le proprie responsabilità…ed è per questo che non vedo l’ora che arrivi l’8 maggio!!!! 🙂 Grazie Italo! Un abbraccio generoso Claudia

    1. Secondo me ne sai qualcosa Claudia…
      A presto, grazie.

      Italo

  112. Giusto, io mi ci vedo, ma con una piccola differenza, non sono Donald Trump, la mia famiglia era poverissima ed io ho sempre avuto debiti, inferiori al mio capitale, quindi attaccabili.
    Ma datemi o permettetemi di aver 10 milioni di euro di debito, “guardate bene, non di credito” ed anche io, non essendo Donald Trump, ci andrei vicino. Uscirei da quel maledetto anonimato che sono sempre vissuto e la mia vita cambierebbe sicuramente…. Chiedo solo 10 Milioni di debito.

    1. Ecco, il commento di Marcello a me personalmente sembra proprio un esempio di come NON si dovrebbe pensare (se avessi… potrei… invece io…)

      Programmazione mentale pura.

    2. Molte persone sono partite dal nulla.

      Henry Ford e Walt Disney lasciarono la scuola a 16 anni e iniziarono le loro avventure dal nulla.
      Michel Dell a 19 anni, senza un soldo in tasca.

      Per raggiungere grandi risultati non bisogna farsi consolare dal proprio passato e dalle proprie insicurezze, scuse e autogiustificazioni. Anche (e soprattutto) questa è programmazione mentale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.