Motivarsi e Motivare? Videoesempio in 4 minuti e 22 secondi

Cosa succede quando manca la motivazione?

 

E quando vorresti motivare gli altri ma rispondono solo con disinteresse?

Ti invito a guardare questo breve filmato, tratto dal film “Ogni maledetta domenica“.

Al Pacino fa un discorso alla squadra, ti prego di notare atmosfera prima -> atmosfera dopo, espressioni facciali prima -> espressioni facciali dopo, carica emotiva prima -> carica emotiva dopo (immaginati all’interno di questa scena).

In realtà in discorso che pronuncia Al Pacino non è un discorso a caso, ma segue uno schema preciso e utilizza leve replicabili per aumentare in brevissimo tempo il livello di motivazione, di adrenalina, di entusiasmo, di passione (e tenerli costanti nel tempo).

Motivarsi e Motivare? VIDEOESEMPIO in 4 minuti e 22 secondi

Nota: Giovedì 13 Maggio verrà rilasciato su PiùChePuoi “Adrenalina: 120% – Motiva te stesso e gli altri in ogni occasione (Metodo Pratico e Guidato)

C’è un modo diverso di vedere le cose.

Sali al tuo Livello Superiore.
Crea la vita come tu la vuoi, più che puoi, sempre.
Italo Pentimalli

Commenti

commenti

19 Risposte a “Motivarsi e Motivare? Videoesempio in 4 minuti e 22 secondi”

  1. è difficile motivarmi ci stò provando riprovando e riprovando ma non riesco a trovare un pensiero ho qualcosa di positivo che mi aiuti a sbloccarmi come devo fare? per mandare avanti la mia passione canora che comunque canto per hobby ma anche nell’hobby ci serve la motivazione non sò da dove cominciare per riaquistare la motivazione anche nella vita in generale vorrei riconquistarla e motivare gli altri ma come devo fare?

  2. Ciao Max, grazie per avere scritto ancora.

    Come si dice, certe cose hanno bisogno di tempo per essere metabolizzate. In fondo da quando hai scritto la prima volta sono passati 18 giorni e già il fatto tu abbia smosso qualcosa, anche se ancora non sufficiente, è qualcosa.

    Ci sentiamo fra 18 giorni e vediamo a che punto sei?

    Sono sicuro ad un livello ancora superiore..

    Ciao Max.

  3. ciao italo. avevo scritto 11 maggio ed oggi voglio scrivere ancora, innanzitutto ti ringrazio per la tua risposta ci ho letto un sincero impegno per darmi una motivazione a riflettere e mettermi a l’opera, oggi è difficile trovare chi voglia aiutarti in modo disinteressato, forse non l’ho mai fatto nemmeno io, ho rivisto il video e l’emozione che mi suscita è meno forte dell’ultima volta nel senso che l’ultima volta piangevo come mio figlio quando aveva pochi anni sè le cose non erano come voleva lui, oggi il colpo come dici tù è più metabolizzato mà ancora non riparto, trà pochi giorni compio 50 anni e il quadro che ho davanti e molto confuso, certo le alternative sono due, la voglia di rialzarmi c’è mà ora come ora non sò come fare, spero che il centimetro che farò oggi, domani e via cosi porti a mè ed alla mia famiglia finalmente la serenità e quella abbondanza che ti fà essere fiducioso per tè e per chi vuoi bene, ciao e complimenti a tè che hai realizzato il tuo sogno. magari un giorno ti incontro di persona e sorriderò con tè di questo momento delicato nella mia vita che oggi mi fà stare male.

  4. mi ero dimenticato di dirlo: adoro il film, per anni l’ho visto per motivarmi e lo uso spesso nei discorsi al mio team di negozio. L’ho fatto vedere e rivedere a mia moglie, la quale, si è un po’ adirata quando in sala travaglio dopo già 5 h, era appena a 5 cm…ed io:”amore..te l’ho sempre detto…un cm alla volta!!”.

  5. Ciao Italo,

    Il tuo free ebook “Crea la vita che vuoi” è utilissimo, sono rimasto veramente colpito dalla tua storia e sarai sicuramente un’uomo esempio x tutti coloro che hanno voglia di cambiare la propia vita. Io ho scoperto che ogni persona nasce per ottenere il massimo del meglio che possiamo ottenere e la cosa più semplice per ottenerlo è pensarlo..

  6. Ciao Simone, grazie per il tuo commento-testimonianza.

    Sono d’accordo con te, si può tutto, basta sapere come fare.
    Questo non significa che è e sarà sempre tutto semplice, come ho detto prima in risposta ad un commento, quando le cose vanno bene sono tutti bravi, perchè è facile.

    E’ nei momenti di difficoltà che vengono fuori le persone eccellenti. E’ lì che fanno la differenza. In quell’ultimo centimetro.

    Bastasse solo una maledetta domenica..io ritengo che ci siano varie abilità da coltivare. Persone hanno una squadra (di qualsiasi tipo) ma non sanno motivarla. Altre persone saprebbero motivarla ma non ce l’hanno.

    C’è una soluzione?
    Certo, continuare costantemente a salire al nostro livello superiore.

    Grazie Simone.
    Italo

  7. Ciao,
    per anni in un altra azienda mi alzavo e vedevo questo video..lo sapevo recirtare in inglese alla perfezione…Oggi lo guardo di tanto in tanto..il problema è che non ho una vera squadra e devo prima costruirmela, bastasse solo ogni maledetta domenenica, farei una statua d’oro ad Al, e ad Oliver…
    Comunque serve molto soprattutto quando sai di avere perso terreno perchè in ogni momento della tua vita puoi recuperare, basta volerlo e aggrapparsi con le unghie ad ogni centimetro o secondo della tua vita

  8. X MARCO: Grazie per il commento. Già, a volte è quella scintilla che manca, quel brivido capace di farti superare le difficoltà. Ma è recuperabile, in qualsiasi momento (come al solito “basta sapere come fare”). Ti auguro il meglio Namastè, grazie, Italo.

    X MAX: Ciao Max, comprendo il tuo momento e soprattutto che le tue parole vengono fuori proprio perchè è “questo il momento”, quello dell’inferno.
    Sai cosa penso Max? Che quando le cose vanno bene è facile, tutti sono capaci a farlo. E’ quando le cose non vanno bene che vengono fuori le persone eccellenti.
    Per me non è business Max, non solo ci credo profondamente ma senza tutto questo non avrei raggiunto nessun tipo di risultato. Perchè? Perchè è facile cadere, succede, succede a tutti. Negli anni 90 Donald Trump (multimiliardario americano, sicuramente lo conosci) è stato in grande difficoltà finanziaria. Centinaia di milioni di dollari (di debiti) sulle spalle. In un solo colpo (o giù di lì). C’è una riflessione importante che fa su quel momento, dice: è stata colpa del mercato immobiliare che è crollato improvvisamente? Oppure sono stato io a non averlo previsto con anticipo e quindi a non essermi mosso con rapidità? Ora cosa posso fare?
    Ecco, cadere non piace a nessuno. Si imparano lezioni cadendo? Ah si, ma non ho sentito nessuno che dica: meno male che sono caduto così ho imparato una lezione!
    Il fatto è che quando arrivano questi momenti, come il tuo Max, hai solo 2 possibilità: la prima, ti lasci andare (le conseguenze le immagini da solo).
    La seconda: fai passare un minuto “il colpo” e poi ti metti alla ricerca della fiducia, di nuove idee, della motivazione per raggiungerli.
    Quale delle due scegli? Ecco allora che, come detto all’inizio, è quando le cose diventano difficili che vengono fuori le persone eccellenti, perchè scelgono la seconda possibilità: danno il tempo al colpo di essere assorbito, si tirano su le maniche, cercano la fiducia e la motivazione per raggiungere nuovi risultati.
    Il resto? Il resto sono le conseguenze, perchè..sono loro che diventano quell’1 su 1000.
    A te la scelta Max.
    Sicuro che hai compreso il concetto che volevo passare e sicuro che se rispondessi oggi la tua risposta sarebbe diversa da quella di ieri.
    Forza Max (non sono parole, è veramente l’unica soluzione per diventare quell’1 che ce la fa, niente di più niente di meno, tutto qui).
    In bocca al lupo per tutto.
    Italo

    X NICOLA: Grazie a te Nicola.

  9. ciao italo,davvero straordinario e molto motivante questo video,mi è salita l’adrenalina a 1000,grazie e a presto

  10. ciao italo, grande attore al pacino, grande film e grande forza emotiva quella che riesce a smuovere questo spezzone, già lo conoscevo, ogni volta che lo vedo mi rendo conto di come i miei anni passino e casualmente mi arriva oggi che sono come dice al pacino all’infermo, il mio mondo economico è crollato in questi giorni era pericolante e la grecia gli ha dato il colpo finale, quello che penso è che pur sentendomi motivatissimo la mia fiducia è zero e ripartire ancora una volta è per mè fonte di dolore grande, mi rendo conto che per tè è un busines e questo video è propedeutico alla vendita del nuovo prodotto, mà realmente uno sù mille c’è la fà, il resto è solo vendita, ciao

  11. Molto emozionante ho sentito un brivido sulla schiena.
    E’ proprio quel brivido, quell’emozione che spesso mi viene a mancare,perchè tutto sembra fermo e prevedibile.

    Grazie sempre.
    Namastè

  12. Ciao Josè, è sempre un piacere leggerti.
    Adrenalina: 120% è un corso multimediale mio.
    Grazie, Italo.

    X ALFONSO: forse..ti manca la motivazione per trovare un obiettivo allora?!
    A parte gli scherzi, avere un obiettivo è fondamentale (non importante, fondamentale). Quando invece si ristagna non significa che “lì fuori” non c’è niente da fare, ma che il “dentro” non è abbastanza potente (causa della poca visione e della poca motivazione).

    Grazie anche a Maria e Marco!

    Italo

  13. devo dire che è stato molto stimolante per loro, perchè fuori da quella stanza c’era una motivazione, ma soprattutto, un obbiettivo.
    Ma quando sai che fuori dalla propria porta, sai di non avere obbiettivi, penso che sia molto più difficile raggiungere chissà che cosa.
    Alfonso

  14. Tante volte motivarsi e motivare è difficile, ma se si hanno ben chiari gli obiettivi il sogno e sopratutto il perchè li si vuole raggiungere la strada è sicuramente più facile perchè si ha la forza per farlo.

    Bello il video, molto stimolante! 😉 Grazie Italo

  15. maria la marca dice: Rispondi

    Nella vita bisogna sempre lottare per i propi ideali,e anche se ci avvicineremo ad essi un centimetro per volta e pur sempre un traguardo,peche ci abbiamo provato ed abbiamo imparato qualcosa di nuovo.

  16. Ciao Italo!
    Adrenalina: 120% sarà un prodotto tuo o di qualche tuo autore?

  17. Ciao Daniele, eccezionale vero? Sono d’accordo con te.

    X MARCO: Ciao Marco, sono d’accordo anche con te, la motivazione non è tutto. E’ “uno dei pezzi del puzzle”. Ci sono tante persone ricche di talento ma che non lo sfruttano a loro favore. Ce ne sono altre molto motivate ma che non lavorano sul proprio talento. La motivazione è una parte, importante. Per questo nel livello avanzato di Crea la Vita come Tu la Vuoi ho deciso di fare un discorso molto ampio, lavorando sui talenti ma anche sulle motivazioni, e sulle credenze, sull’autostima, sulle relazioni..Sono tutti ingredienti di una ricetta più grande, quella del successo (qualsiasi sia il concetto di successo che ognuno di noi ha).
    In bocca al lupo per domani 😉

  18. Ho la mia squadra di basket in questa situazione.
    Domani abbiamo la gara decisiva.
    Ma la motivazione non è tutto. Deve essere associata a capacità tecniche , per non incorrere nell’errore che basta essere motivati … ;o)

  19. ciao italo ho usato pure io questo video perche ho fatto una riunione a dei venditori di un call center eccezionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.