Il consiglio della settimana: Ma chi ti credi di essere?

Ciao,
oggi parliamo di un argomento importante: ma chi ti credi di essere?.

No no, non è una sfida, è semplicemente una domanda. Scoprirai guardando il video il “perchè” di questa domanda (ma anche una cosa buffa che mi ha detto un amico e una tecnica che puoi utilizzare anche subito).

Istruzioni (semplici semplici!)

  • Guarda il Video
  • Partecipa alla discussione (lascia il tuo commento in basso)

“Ma chi ti credi di essere?”

Corsi correlati

E tu che ne pensi?

Commenti

commenti

29 Risposte a “Il consiglio della settimana: Ma chi ti credi di essere?”

  1. Mastrofranco dice: Rispondi

    Ciao Italo,
    ti seguo da circa due mesi, volevo ringraziarti, geniale l’idea di camminare assieme, un passo, semplice, per volta.
    La tua storia personale e familiare è come la mia, ma io sono ancora fermo al posto fisso e ai debiti ancora non esauriti.
    Interessante l’argomento di oggi: Le credenze, sono come dei binari, o come delle gambe di un tavolo; a volte ci sono contraddizioni al loro interno, a volte vanno cambiate, aggiornate, perfezionate; ma il più delle volte cerchiamo la loro conferma e non la messa in discussione. Chi non aggiorna le credenze è un vecchio, perde il contatto con la realtà e subentra la crisi! Penso che siano collegate agli obiettivi; io ho delle credenze in competizione: credo che la salute e il bene dei miei cari sia importante e devo contribuire anche economicamente ad essi; credo anche che il mio benessere economico è fondamentale per la mia libertà.
    A volte mi dico che “per mettere a posto la casa degli altri bisogna mettere in ordine prima la propria”. Ho avuto problemi economici perchè mi prendevano sempre sul lato affettivo ma non vorrei cadere nell’eccesso opposto del cinismo ed egoismo… help me!

  2. Bella sta cosa, guardare come risponde la fisiologia in base a ciò che dici

  3. X PATRIZIA: Bella domanda Patrizia. Si tratta di avere sensibilità con il proprio corpo.
    Se affermi: sono insicura e questa cosa ti mette a disagio, credenza o no, è qualcosa da superare.
    Grazie e buon lavoro.

    X CARLA: Onorato Carla, non ci conosciamo personalmente, ma vedendo il tuo entusiasmo..posso dire con certezza: anche tu sei in gamba.
    Più che puoi Carla! Grazie.

    X OMBRETTA: Bene Ombretta, lavorarci sopra è lo step successivo.
    Come? Ci sono molti strumenti da utilizzare, dalla Pnl e tecniche Emozionali fino a quelle energetiche. Una cosa importante però ci tengo a sottolinearla, le convinzioni non vanno eliminate ma sostituite. A volte si dice: elimina le convinzioni limitanti, quell’eliminare non fa altro che far restare “un buco”. Scegli un qualsiasi strumento che sia simile alle tue modalità di accesso preferite Ombretta, la fase del riconoscimento è sempre la più importante (spesso infatti non superiamo gli ostacoli non perchè sia difficile superarli, ma perchè in realtà non ne conosciamo la vera natura). Grazie e..più che puoi!

    X STEFANIA: Ciao Stefania, grazie per il tuo commento.
    Un piccolo consiglio? Inizia a dire “lo farò” piuttosto che “proverò a farlo”.
    Il fatto che tu dica “proverò a farlo” mi fa intuire ci sia una credenza, un fattore di identità legato alle tue capacità che..proprio positivo non è.
    Step by step Stefania. Non provare a farlo, fallo e basta. Buona settimana, grazie. Italo.

    X MARIA: Onorato Maria, veloce verso i tuoi obiettivi.
    Grazie e in gamba! Italo

    X MAX: Grazie Max, ho apprezzato molto il tuo complimento da esperto.
    Credo fortemente nella semplificazione dei concetti, per fare in modo che ognuno possa prenderne il succo. Quello che dici mi fa molto piacere.
    Il meglio per tutto. Grazie. Italo

    X NUNZIO: Bene Nunzio, chiediti il perchè. Ci sarà pur un motivo no? Scopriamolo. Grazie, Italo.

    X HIJADA: Ciao Hijada, ottimi strumenti quelli della metamedicina. Come si dice..per quanto mi riguarda accendo e confermo! Grazie.

    X ASTRID: Ciao Astrid, una visione particolare, tutta tua. La sorpresa è un elemento importante della vita, sono d’accordo con te. Se quello che vedi ti piace..continua così, sei un esempio. Grazie!

    X MARCOCOCACH: Vero ciò che dici Marco, difficile però testare le credenze a livello razionale. Lo può fare solo un coach, dall’esterno. Da soli è quasi impossibile come tu mi insegni (perchè le affermazioni sembrano talmente vere che è difficile scovarne da solo le resistenze, il fattore identità e le credenze). Per il resto..punti di vista, anche qui. Grazie per il tuo contributo. Italo

    X DANA RODICA: Mentre leggevo il tuo commento è venuto fuori un bel sorriso Dana. E credo che un sorriso sia la miglior cosa che una persona possa regalare. Grazie di cuore.

    X MARIA: Non è grave Maria, è grave non saperlo…
    Ora invece lo sai, quindi..sai il perchè delle tue resistenze, hai dunque indicazioni sulla tua nuova direzione, su cosa lavorare. Grazie Maria, più che puoi. Italo

    X LUIGI: Ciao Luigi, bella definizione: è come farsi gli esami da solo ma senza l’imbarazzo e la tensione di essere giudicato…
    Come si dice: colpito nel centro.
    Grazie e contraccambio…Più che puoi Luigi!

    X MONICA: Certo Monica, puoi testare qualsiasi credenza (e quella sul dimagrimento è fra le più comuni). Se hai difficoltà vai passo per passo. Ritagliati 10 minuti tranquilla tranquilla. Bisogna solo aumentare la sensibilità nell’ascolto. Ce la fai di sicuro. Più che puoi Monica, grazie. Italo

    X STEFAN: Anche il fatto che le tue credenze valgano solo quando sei da solo è una credenza Stefan. In realtà le persone non hanno nessun potere su di te, se non sei tu a permetterglielo…spero di aver fatto passare il concetto..
    Grazie Stefan.

    X FABRIZIO: Si, sarebbe stato bello Fabrizio! In realtà..è anche così, ma per farlo c’è bisogno di una sensibilità ancora maggiore. Ci sono esercizi di DHE o simili che ti permettono di farlo, ma diciamo..step by step, magari ne parleremo. Questo del biofeedback è uno dei più semplici e nello stesso tempo funzionale. Di rapida comprensione e impatto. Grazie Fabrizio. Italo

    X OLIVERA-LOLA: Felice io Olivera Lola, con tutta questa energia! Grazie.

    X MIRKO: Grazie Mirko, grazie per le tue parole perchè ogni volta che una persona decide di permettermi di entrare nella sua vita per me non è un cliente, ma un’esperienza nuova, da vivere. Le tue parole mi riempiono dentro.
    Grazie..Mirko…più che puoi.

    X SHADOUNTUSUL: Come dicevo su ci sono molte tecnice Shadoutusul, dipende dal tuo tipo di accesso. Intanto come dicevo le convinzioni non si cancellano (altrimenti rimane “un buco”, passami il termine ultrasemplicistico) ma, come dici nella seconda parte del tuo commento, si sostituiscono. Usa la Pnl o tecnice emotive/energetiche. Ce ne sono molte in giro. La cosa più importante, lo sottolineo ancora, è sapere di avere “quel tipo di convinzione” perchè, fino a che non lo sai, credi che “il mondo sia così”.. Grazie.

    X CARMELO: Sono completamente d’accordo con te Carmelo. Un fatto è affrontare lo sguardo di una qualsiasi persona, un altro è affrontare il tuo, i tuoi occhi, dritti nello specchio…grazie Carmelo.

    X ANTONINO: Questa cosa del sicuro e insicuro ha colpito eh? In effetti è buffa e proprio per questo quando il mio amico me l’ha detto mi ha colpito. In realtà “il completo allineamento” si sente. Mi fa venire in mente la prima volta che abbiamo partorito (cioè, che mia moglie ha partorito! ma per come la vivo io..ho partorito anche io!). Siamo andati all’ospedale perchè lei aveva i dolori e l’infermiera disse: signora, ma questi non sono i dolori del parto.
    Mia moglie rispose: e come faccio io ad accorgermi se sono i dolori del parto visto che non ho mai partorito? E l’infermiera rispose: se ne accorgerà, se ne accorgerà, non si preoccupi.
    2 giorni dopo…abbiamo scoperto che l’infermiera aveva ragione. Quando sono quelli del parto te ne accorgi, anche se non hai mai partorito.
    Allo stesso modo, quando c’è completo allineamento te ne accorgi, anche se pensi di non averlo mai sentito. Spero di aver fatto passare il concetto. Grazie Antonino.

    X OLGA: Bene Olga, significa che hai raggiunto un punto importante…avanti tutta. Più che puoi, grazie. Italo

    X MARCO: Bene Marco, significa che sei sempre più a tuo agio e allineato. Questo è un ottimo segno. Grazie per il tuo contributo/testimonianza. Grazie, Italo

  4. Quando mi sento a disagio provo una sensazione di stretta alla gola,ma devo dire che che mi succede sempre meno di frequente ……comunque interessante ora provo.

    Grazie 🙂

  5. olga calzolaro dice: Rispondi

    quando sto per andare oltre una convinzione limitante il brivido è forte….e sento brividi e tremori

  6. Ultimamente, grazie al lavoro che sto facendo su me stesso, tra cui anche PNL, ho una buona opinione di me stesso, ma non so se riesco a comunicarla agli altri.
    Per ora il feedback è al di sotto delle mie aspettative.
    Ma non sono sicuro di essere sicuro. Ne sono sicuro? No, come potrei esserlo.

  7. Molte volte convincere se stessi è più difficile che convincere gli altri. Perchè solo noi possiamo conoscere come siamo guardandoci da dentro. A volte la paura ci fa convincere di cose che non sono reali come le convinzioni di non essere all’altezza di un ruolo o di un compito. Se ci mettiamo davanti allo specchio e ci parliamo e cerchiamo di convincerci almeno avremo provato a riconoscerci. Complimenti Italo perchè con un consiglio apparentemente semplice hai trasmesso una grande opportunità e ala portata di tutti. Grazie

  8. la tecnica per acquistare la consapevolezza delle proprie convinzioni limitanti l’ho già applicata con successo ma lo scoglio da superare viene dopo come si fa a cancellare queste convinzioni e sostituirle con quelle che ci fanno stare bene?

  9. Ciao Italo,

    Ti seguo con piace, sei veramente unico.

    P.S. Ho acquistato IL MILIONARIO e PSI SEDUCTION per conoscerti meglio, Sono prodotti unici e di altissima qualità…

  10. FELICE DI AVERTI VICINO TRAMITE INTERNET !!!
    LOLA

  11. E’ impressionante la correlazione tra pensiero primario o generalizzato, emozioni relative proiettate, comportamento esclusivo e diffuso secondario e, successivamente, corporeità, energia e recupero. Ma non era meglio invece che vedendo una parte del nostro corpo, magari ben fatta, si trasformassero, per reazione, le emozioni?Sono, una tantum, materialista. Grazie!

  12. Sono dacordo ho provato…ma ce qualcosa piu forte dentro di me che le mie credenzze sono solo quando sono da solo,il giro di persone che ho acanto mi fano sentire in disagio con la loro negativita,e alora mi chiudo dentro ho vado in un posto dove parlo con me…Grazie Italo.

  13. il problema più grosso per me è proprio quello di non ascoltare il mio carpo! ma potrei testare anche la credenza che VOGLIO dimagrire e vedere se me la racconto?????
    grazie
    Monica

  14. Grazie italo ottimo video,e’ un po’ come farsi gli esami da solo ma senza l’imbarazzo e la tensione di essere giudicato,ho gia’ fatto un piccolo test e debbo dire che funziona ,ora non posso fare di piu’ ,impegni di lavoro,ma al piu’ presto voglio dedicare tempo e attenzione al tuo consiglio.Sei forte e trasmetti tanta energia. Grazie Luigi e come sempre piu’ che Piu’ Che Puoiiiiiiiiiiiiiii

  15. Spaventoso..usando la tecnica sono divenuta cosciente di avere la credenza di non meritarmi il cambiamento radicale che voglio ottenere per la vita.
    Sensi di colpa radicati, una rigida spiritualità…chissà..

    è grave ma comunque ora lo so!
    Grazie.
    Maria

  16. Mi fa sempre piacere percepire in Totalità i tuoi video… una vera meraviglia… quando sono in sintonia con qualcosa, le parole svaniscono; se non riesco a capire qualcosa, le parole vengono fuori… adesso c’è la sintonia: c’è il sorriso interiore, il ringraziamento di avermi ricordato a modo tuo, così bello,una tecnica che esce fuori da me ogni volta che c’è poco chiarezza nella mente, anche se la faccio a modo mio.Mi piacerebbe sapere che ogni essere umano vivente guarda i tuoi video e si ferma un momento a rendersi conto ! Sono sicura che rendersi conto con la propria mente è la cosa più difficile da “fare” in questa vita ed è per questo che ringrazio te; tutto quello che fai, è portare un po di consapevolezza laddove c’è un po di spazio ed essa può entrare. Sono proprio felice di averti incontrato tramite l’internet, Grazie, Italo, aspetto un nuovo incontro video!

  17. voglio stimolare questo concetto…..
    sai il biofeedback è notevole, ma come si può lavorare su ciò che ci fa male, cioè ok testare le credenze, ma perchè devo proporre una situazione che mi mette a disagio… io nn voglio soffrire, voglio essere sereno, mi piacerebbe provare a fare in modo che ciò che mi crea disagio nn me lo crei più…
    e riuscire a capire quali sono le mie credenze limitanti, facendo una analisi il più possibile obbiettiva e nn già falsata da una situazione vissuta già associata ad un disagio, grazie a presto!!!!
    mi piace quello che fai, credo che sia una cosa buona, un po meno la commercializzazione di ciò che proponi, comunque, complimenti.

  18. Ciao ho seguito il video …e cosa ho ho visto davanti lo specchio? L’onda di quelle piccole percezioni oscure,che fanno della mia vita una sorpresa…!

  19. Parole saggie!!!!!!!!! Grazie mille Ci proverò
    Barbara

  20. Questa tecnica non mi è nuova.Personalmente oltre a questa tecnica consulto dizionari di psicosomatica il piu completo è Il Grande Dizionario della MetaMedicina di Claudia Rainville
    Guarire interpretando i messaggi del corpo.

  21. mi vedo brutto

  22. Ciao Italo, seguo con interesse i tuoi articoli, vorrei farti i miei complimenti, in quanto li trovo interessanti, ma soprattutto diretti e semplici.
    “Studio” (in realtà mi informo, ma stento a metterla in pratica) PNL da diversi anni, soprattutto sui testi di Bandler, quindi questi argomenti non mi sono nuovi, ma il tuo approccio semplice e diretto rende questi concetti ancora più semplici da applicare. Ancora complimenti!

  23. Maria Brogioni dice: Rispondi

    Grazie Italo sei sato chiarissimo ed efficace.
    Finalmente ho capito come devo muovermi

  24. stefania salvatori dice: Rispondi

    beh ammettere a se stessi le proprie difficoltà non è semplice per quanto mi riguarda so cosa mi mette a disagio proverò a farlo

  25. ciao conosco questo esercizio, e so bene cosa mi crea preoccupazione, però la tua frase ” lavorarci sopra” è quello il problema… cioè dopo aver scoperto le convinzioni sbagliate come loavorarci efficacemente sopra? grazie

  26. devo ammettere che sei veramente in gamba!!!!!!…….da quando ti seguo imparo a conoscere meglio me stessa ,e oggi ho imparato una cosa molto importante grazie a te……..

  27. ma, se davanti allo specchio esprimo una mia convinzione razionale, ad esempio:”io sono insicura” ed il mio corpo manifesta segnali di disagio…significa che è una convinzione da superare????

  28. Ciao Emma, esatto. A volte puntiamo dritti da qualche parte quando poi, in realtà, non siamo pienamente allineati. Questo è un modo per scoprirlo.

    Buona ricerca.
    Grazie

  29. Ciao Italo, sacrosanto quello che hai detto nel video. Questo ci aiuta a conoscere noi stessi e le nostre potenzialità, spesso ci si sottovaluta a torto. Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.